Il friulano Cimolai si cimenta nell’Inferno del Nord

Il friulano Cimolai si cimenta nell’Inferno del Nord

Oggi la la 114 ^ edizione della Parigi-Roubaix: in corsa anche il friulano Cimolai che si prepara al Tour

Commenta per primo!

 Questa mattina alle ore 9,20 parte da Compiègne per arrivare a Roubaix al termine di 257,5 km la 114 ^ edizione della Parigi-Roubaix. La terza “Corsa Monumento” del calendario World Tour UCI sarà trasmessa in diretta TV da RaiSport 1 dalle ore 11,30 e da Rai 3 dalle ore 15,05.

Si annuncia un nuovo round tra i duellanti di questo inizio stagione, lo svizzero Fabian Cancellara, e lo sloveno Peter Sagan, campione del mondo in carica. Due generazioni a confronto per il passaggio di consegne. Cancellara, nella sua ultima stagione agonistica, cerca il poker dopo le vittorie nel 2006, 2010 e 2013. Sagan insegue invece il primo successo nella classicissima del Nord con i suoi 27 gironi infernali, ovvero tratti in pavè per complessivi 52,8 km dove le insidie si nascondono sotto ogni pietra.

Ma attenzione ad Alexander Kristoff, a Lars Boom e a Tom Boonen, quattro volte vincitore della corsa, sulla carta al servizio di Tony Martin, ma pronto a giocarsela in proprio. Attenzione soprattutto a Zdenek Stybar, che su queste strade si trova a suo agio. Eppoi, ai francese Arnaud Démare, che torna dopo la caduta nel Fiandre, Sylvain Chavanel, Sébastien Turgot e Florian Sénécha, ad outsiders come Edvald Boasson-Hagen, Mark Cavendish, André Greipel e Luke Rowe, tanto per citare.

Il friulano Davide Cimolai, della Lampare-Merida, si presenta così alla vigilia: «Firmerei per un piazzamento tra i primi venti» dice al Messaggero Veneto. «Niente primo Giro d’Italia – continua – niente tappa friulana. Farò Romandia a fine aprile e poi preparerò il Tour de France, la corsa più importante del mondo». 14 GLI ITALIANI AL VIA

Matteo Trentin (Etixx Quick Step)

Daniel Oss e Manuel Quinziato (BMC Racing)

Elia Viviani, Gianni Moscon e Salvatore Puccio (Team Sky)

Jacopo Guarnieri (Katusha)

Oscar Gatto (Tinkoff)

Marco Marcato (Wanty – Groupe Gobert)

Marco Coledan (Trek Segafredo)

Davide Cimolai, Federico Zurlo e Roberto Ferrari (Lampre Merida)

Alan Marangoni (Cannondale)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy