La Carnia Classic Fuji-Zoncolan si è aperta con la cerimonia inaugurale ed il successo della Night Run


La Carnia Classic Fuji-Zoncolan si è aperta con la cerimonia inaugurale ed il successo della Night Run


Spettacolo per la staffetta podistica in notturna lungo le vie di Tolmezzo.
Oggi il Trofeo Carnia in Mtb e la festa per i 35 anni di Radio Studio Nord.
Domani si chiudono le iscrizioni alla gran fondo ciclistica

Commenta per primo!

La cerimonia di inaugurazione ha aperto ieri a Tolmezzo la serie di eventi previsti nell’ambito della Carnia Classic Fuji-Zoncolan, la gran fondo ciclistica in programma domenica con i suoi tre percorsi, ovvero gran fondo, medio fondo e cicloturistica (iscrizioni fino alle 12 di sabato al sito www.carniabike.it/carniaclassic).

In Piazza Centa, punto di riferimento per tutte le manifestazioni in programma, c’erano fra gli altri il sindaco tolmezzino Francesco Brollo (che ha ricordato come anche il ciclismo avrà una parte importante nelle iniziative nell’ambito di “Tolmezzo Città Alpina 2017”) ed i colleghi di Cercivento, Ovaro, Sutrio, Socchieve, Verzegnis e Lauco, a conferma che la Carnia Classic coinvolge un intero territorio.

Presente anche Giorgio Di Centa, che avrebbe dovuto prendere parte alla medio fondo ma è stato frenato dalla caduta in bici del giorno di ferragosto: “Ne avrò ancora per qualche settimana, di certo è dura non allenarsi anche se fortunatamente riesco almeno a dare una mano in famiglia”, ha affermato con il solito sorriso il campione olimpico di Torino 2006.

C’era anche Gigi De Agostini, un altro dei fedelissimi della manifestazione carnica. Oltretutto l’ex azzurro negli ultimi due anni si è recato in Giappone e quindi non poteva esserci miglior testimone per il “gemellaggio” fra lo Zoncolan e il Monte Fuji, un progetto operativo fino al 2020 e che il prossimo mese vedrà una folta delegazione friulana recarsi nel paese nipponico per ricambiare la visita dell’anno passato, come ha annunciato Fabio Forgiarini, presidente dell’ASD Carnia Bike, società organizzatrice della manifestazione.

In serata successo al di là di ogni aspettativa per la staffetta podistica Carnia Classic Night Run.  Ben 87 i terzetti che si sono dati battaglia lungo le vie di Tolmezzo nella suggestiva cornice della notturna, con tante persone ad applaudire lungo il tracciato e nella zona di partenza-arrivo di piazza Centa grazie anche allo scoppiettante commento live dell’attore/presentatore Claudio Moretti, ottimamente coadiuvato dallo speaker e conduttore televisivo Marco Angileri.

“Un’esperienza assolutamente da ripetere”, ha affermato il sindaco Brollo, ma grande soddisfazione hanno espresso anche Forgiarini e Flavio Fior, che ha guidato l’organizzazione dell‘ASD Piani di Vas, con la quale ha collaborato Carniatletica.

Presenti molti nomi noti della corsa regionale ma anche di altre discipline sportive, di tutte le età. Significativa la presenza di sei squadre del GS Donatori di Sangue Campolongo Tapogliano.
Il successo assoluto è andato al supertrio Giulio Simonetti-Nicolò Francescatto-Tiziano Moia, un gemellaggio quindi fra due realtà importanti anche a livello nazionale quali Us Aldo Moro e Gemonatletica, i soli a riuscire in un’ora a percorrere 15 giri del percorso.
Alle loro spalle il trio del Gs Stella Alpina di Forni di Sopra con Denis Neukomm, Fernando Colomba e Thomas Veritti, mentre al terzo posto si è piazzata la Carniatletica con Luca Della Pietra, Gianni Adami e Francesco Cozzi.

La stessa Carniatletica ha poi festeggiato la vittoria nella prova femminile grazie alla campionessa italiana Under 23 di corsa in montagna Marta Pugnetti, a Juliana Driutti e a Eleonora Polo, capaci di percorrere 13 giri. A poco meno di 1′ si è piazzato il terzetto di Jalmicco con Alionka Kornijenko, Sara Bradaschia e Elena Cinca, mentre il terzo posto è stato occupato dall’Aldo Moro con Dimitra Theocharis, Daniela Morassi e Desy Salvadego. Al via anche l’azzurra dello sci di fondo Cristina Pittin.

In gara anche i terzetti misti, con primo posto assegnato al Koala’s Air composto da Camilla Michelli (classe 2000), Luca Pellizzoni e Federico Vernier, autori di 12 giri. Seconda posizione per gli Amatori Palut con Massimiliano Basso Brusa, Paola Bearzi e Marco Nagostinis. Sul podio anche l’Unione Sportiva Ovaro con Gilberto De Caneva, Rosy Martin e Katia Del Fabbro.

Premiati inoltre il miglior tempo sul giro, fatto segnare da Giulio Simonetti e Alionka Kornijenko, e la squadra meno giovane, composta dal presidente della Carniatletica Maurizio Pugnetti (classe ’55) e dai compagni di squadra Aldo Ianich (’47) e Fulvio Vezzi (’55); i tre non hanno certo passeggiato, visto che hanno chiuso in 36a posizione.

Classifiche complete, ampia fotogallery e video su www.carniabike.it/carniaclassic.

Oggi, venerdì 26, ancora tanti appuntamenti: dalle 15 la scuola MTB del Centro Nazionale Moggio Udinese Emotion Cycling illustrerà tecniche di conduzione ed istruzione all’uso della Mtb mentre Friul Trek&Trout proporrà il trekking accompagnato. Seguirà la sesta prova, in notturna, del Trofeo Carnia in Mtb (partenza da piazza Centa alle 20). E ancora, dalle 21, la festa per i 35 anni di Radio Studio Nord, con musica, animazione, gli speaker del passato e Vivian B from Da Blitz.

Da sottolineare, infine, che domenica dalle 14.30, da un’idea del sindaco Francesco Brollo e di Claudio Moretti, verrà preparata una polenta all’amatriciana, cucinata dagli chef Cortiula e De Franceschi, con ricavato devoluto in favore delle popolazioni terremotate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy