Magraid, 100 km nei magredi friulani

Magraid, 100 km nei magredi friulani

Parte la corsa per i greti friulani

Commenta per primo!

Edizione dopo edizione, Magraid continua a conservare il fascino di una competizione sportiva immersa nella natura. I percorsi della gara passano attraverso i “Siti d’Importanza Comunitaria”(SIC), ossia aree che contribuiscono a mantenere o a ripristinare un tipo di habitat naturale, la flora o la fauna selvatica. l’ultra maratona Magraid con i suoi 100 km attraversa il territorio dei comuni del Pordenonese (Cordenons, San Quirino, San Giorgio della Richinvelda, Zoppola, Arba, Spilimbergo, Sequals e Vivaro) diventando anche un mezzo per promuoverne il turismo.

Quest’anno, la prima tappa di 10 km verrà disputata in notturna e i Magraiders correranno un percorso pensato ad hoc per l’edizione 2016 dell’ultra maratona. Alle ore 20.30 di venerdì 17 giugno si apriranno ufficialmente i cancelli del Campo Base Magraid, mentre alle ore 22.00 avrà luogo il breve briefing in cui verranno date le informazioni relative alla prima tappa “Steppa” di cui è prevista la partenza per le ore 22.30.
Il giorno successivo, sabato 18 giugno, sarà la volta della tappa “Grave”: i Magraiders partiranno come di consueto dalla sede dell’Azienda I Magredi di Domanins, dove sarà possibile assaggiare i prodotti – tra cui anche il vino Magraid – della cantina sita nella frazione di San Giorgio della Richinvelda). Lo start è previsto per le ore 10.00 e alle ore 16.30 è previsto l’arrivo del primo concorrente.
Domenica, alle ore 10.00 gli atleti partiranno per la terza tappa e ultima tappa: a differenza delle passate edizioni, il percorso sarà di 35 km tra le “Risorgive” dell’area SIC. Alle ore 14.00 è atteso il primo concorrente. Alle 16.00 avranno luogo le premiazioni finali di Magraid 2016 con cui si decreteranno i vincitori della 9^ edizione di Magraid.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy