Scherma: Udine pronta ad accogliere il Mondiale. Venerdì alle 9 il via

Scherma: Udine pronta ad accogliere il Mondiale. Venerdì alle 9 il via

Da domani a domenica al PalaIndoor 476 talenti della scherma mondiale
Coppa del Mondo U20 a Udine: si inizia domani con la spada maschile
Italiani favoriti, il Friuli Venezia Giulia sarà rappresentato da 8 atleti
possibilità di medaglia per la sciabolatrice sangiorgina Michela Battiston

Commenta per primo!

Inizierà domani alle 9 del mattino al PalaIndoor Ovidio Bernes di Udine la tappa italiana della Coppa del Mondo Under 20 di scherma, ospitata nel capoluogo friulano per il quarto anno consecutivo. Per tre giorni oltre 450 ragazzi provenienti da tutto il Mondo si sfideranno per conquistare i 6 titoli in palio: 4 individuali e 2 a squadre.  La Coppa del Mondo di scherma è di casa in Friuli da 11 anni, oltre ai quattro appuntamenti udinesi, infatti, per sette anni la kermesse è stata ospitata alla Ge.Tur. di Lignano Sabbiadoro. L’evento è reso possibile dalla collaborazione tra il Comitato Regionale FIS del FVG e la Federazione Italiana Scherma con il sostegno della Regione FVG e di un nutrito pool di sponsor privati.

Numeri. L’edizione numero 11 fa segnare il record di Paesi rappresentati: saranno ben 41 le nazionalità in pedana, con le squadre europee al gran completo (tra tutte le superpotenze Russia, Francia, Germania e Ungheria), la presenza di molti paesi sudamericani (Brasile, Argentina, Venezuela) e, per citarne solo alcuni, dell’Australia, di Hong Kong e degli Stati Uniti, divenuti in pochi anni un riferimento soprattutto nel fioretto e nella sciabola. Gli atleti in gara saranno 476: 175 nella prova di spada maschile, 154 nella spada femminile, 91 nella sciabola femminile e 56 nel fioretto maschile. Le squadre di spada maschile saranno 18, mentre le femminili 13.

Le gare. Come detto si inizia venerdì 12 febbraio alle 9 con la spada maschile. L’arma triangolare è la più diffusa a livello mondiale e anche a Udine si è ritagliata una giornata a sé per svolgere al meglio tutte le fasi della competizione che terminerà alle ore 17.30 con le finali per l’assegnazione delle medaglie. Il clou del programma si avrà sabato 13 febbraio con le gare individuali di spada e sciabola femminili, con inizio, rispettivamente alle 9 e alle 11.30 e la gara a squadre di spada maschile che prenderà avvio alle 12.30. Le finali avranno inizio alle 18.30. La giornata di domenica 14 febbraio inizierà con i fiorettisti (ore 9) impegnati nella gara individuale e terminerà con la gara a squadre di spada femminile (inizio alle 9.30), le finali inizieranno sono previste a partire dalle ore 16.
La prima giornata. Tra i favoriti d’obbligo della prima giornata non può che esserci l’atleta reggiano Federico Vismara, attualmente numero 2 del ranking internazionale e medaglia d’argento l’anno scorso proprio sulle pedane del PalaIndoor. Federico dovrà guardarsi soprattutto dal russo Bruev che l’anno scorso gli sfilò l’oro dal collo all’ultima stoccata, ma anche dall’ungherese Esztergalyos, dallo svizzero Bayard e dall’ucraino Sych, tutti nei primi posti del ranking mondiale.

Gli atleti FVG.
E’ di questi minuti la notizia che saranno 8 gli atleti regionali che parteciperanno all’evento udinese.  Per la gara di domani, infatti, assieme a Daniel Colautti (nato nel 1996, quindi all’ultimo anno nella categoria) della Società Ginnastica Triestina è stato convocato per completare i gironi eliminatori anche Gabriele Bianco, atleta udinese di formazione ASU da quest’anno per ragioni di studio a Torino dove veste i colori della Michelin.
Sabato sarà la volta dell’atleta più attesa, Michela Battison (classe 1997, 6a nel ranking mondiale, neo-campionessa italiana Under 23 e vincitrice dell’ultima prova di Coppa del Mondo a Dourdan) della Gemina San Giorgio di Nogaro. Con lei in pedana saliranno anche le compagne di sala Maddalena Bosetti (1997) e Zoe Baldo, quest’ultima, classe 2001, gareggerà per la Croazia. Doppio passaporto anche per Katja Canalaz (2000) della Fiore dei Liberi di Cividale che nella gara di spada difenderà i colori della Slovenia. Nella stessa competizione ma per l’Italia saliranno in pedana Greta Odorico (1997) della Società Ginnastica Triestina e Alessandra Segatto (1999), pordenonese portacolori della Scherma Lugo. Alessandra in maglia ASU Udine l’anno scorso qui ottenne un 6° posto, il suo miglior piazzamento in una gara Under20.

Eventi collaterali. Due su tutti: la Cena di Gala che si terrà nella serata di sabato al PalaASU di via Lodi e nella quale si celebreranno i 140 dalla fondazione dell’Associazione Sportiva Udinese e le 11 edizioni della Coppa del Mondo di Scherma. All’evento interverranno le massime cariche nazionali di Ginnastica e Scherma, oltre alle istituzioni locali e atleti che hanno fatto la storia della società udinese. Proprio in quell’occasione il Presidente della FIS e vicepresidente del CONI, Giorgio Scarso, e il sindaco di Udine, Furio Honsell firmeranno l’accordo che renderà Udine una delle City Partner della FIS: Udine si impegna così a proseguire nell’ospitalità di eventi schermistici anche per il futuro.
Madrina. Sarà una madrina “da lontano” Mara Navarria, testimonial di questa gara ormai da diverse stagioni. La spadista di Carlino non sarà in Friuli nel weekend perché impegnata a Buenos Aires nell’ultima, decisiva tappa di qualificazione per le Olimpiadi di Rio: Mara arriva a questo appuntamento avendo vinto i due precedenti (Doha e Barcellona) ma è nella prova a squadre che l’Italia dovrà conquistare il pass olimpico pena l’impossibilità, per Mara, di partecipare alle Olimpiadi nella prova individuale.
Media. Gli aggiornamenti della gara saranno disponibili sul sito www.federscherma.it e le fasi finali di ogni giornata saranno trasmesse in diretta su Sportube.tv sul sito federale. Altre info al sito www.schermafvg.it.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy