Scherma: Una super Mara Navarria trionfa a Doha

Scherma: Una super Mara Navarria trionfa a Doha

La friulana Navarria trionfa a Doha

Commenta per primo!

L’urlo di vittoria, lo sguardo al cielo, le lacrime e l’abbraccio corale. Questi i quattro flash che immortalano il secondo successo in carriera di Mara Navarria che vince il Grand Prix FIE di spada femminle a Doha.

Alla stoccata del 15-12 contro la tedesca Britta Heidemann, c’è spazio solo per le tante lacrime di commozione, nel ricordo del suo maestro, Oleg Pouzanov, morto nella notte tra giovedi e venerdi e di cui questo lunedi si celebreranno i funerali a Roma.

Tolta la maschera, Mara Navarria svela le lacrime ed indica il lutto al braccio con cui tutti gli azzurri in gara hanno voluto ricordare il maestro Pouzanov.
La gioia del successo, il primo in una gara Grand Prix, si unisce alle lacrime copiose ed in un abbraccio corale di tutto il gruppo italiano e soprattutto dell’amica Francesca Quondamcarlo, con cui Mara Navarria ha condiviso il maestro russo.

Strepitosa la prestazione dell’azzurra che conquista punti preziosi per scalare la classifica internazionale. Dopo la fase di qualificazione di ieri, Mara Navarria ha esordito superando il primo match di giornata contro Tatiana Gudkova per 15-12, superando poi la francese Maureen Nisima col punteggio di 15-10. A seguire ha avuto la meglio sulla compagna di squadra, Francesca Quondamcarlo per 15-11 al termine di un derby condizionato dalla commozione del ricordo del maestro di entrambe, Oleg Pouzanov. Ai quarti di finale l’atleta friulana ha vinto l’assalto contro la tedesca Imke Duplitzer col punteggio di 15-13, “vendicando” così le compagne di Nazionale Bianca Del Carretto e Rossella Fiamingo, sconfitte dalla tedesca rispettivamente nel turno delle 16 per 15-13 e, nel turno delle 32 col punteggio di 15-8.

In semifinale è poi giunto il successo per 15-10 contro la russa Tatiana Logunova, che ha aperto le porte della finalissima e quindi del trionfo.
“Oggi ho fatto quello che avrebbe voluto il Maestro – è il commento dell’azzurra al termine della gara -. Sono riuscita dopo tanto tempo a tirare bene ed a mantenere “la testa sul collo” come diceva lui. Devo ringraziare tante persone, ma oggi questo successo è tutto per Oleg”:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy