Volley B1/F: Martignacco fa suo il derby con Talmassons

Volley B1/F: Martignacco fa suo il derby con Talmassons

In b1 femminile l’Itas Martignacco ha la meglio sul CDA Talmassons

Commenta per primo!

TAS C. FIERA MARTIGNACCO (UD):   Caravello (capitano), Giora, Di Bonifacio, Manig, De Stefano,  Groppo, Brusegan, Colonnello, Gogna, Gray, Zonta, Quarchioni,                                                                                 Dian (libero), Mignano, (II libero). All. Jacopo Cuttini e Andrea Cumini; Dirigente Giovanna Scalettaris.

CDA TALMASSONS (UD): Di Marco (capitano), Bordon, Rizzetto, Bini, Russo, Zaccariotto, Mio Bertolo, Poser, Venturini, Stizzoli, Berasi, Silotto, Ponte (libero). All.                                                          Stefano Castegnaro e Francesca Terasso; Dirigente Magda Gori.

Arbitri: Claudio Belluco, di Padova; e Federica Sorgato, di Vicenza.

Note: durata set  25, 27, 32, 28, 18;

             ammoniti per proteste Castegnaro al 16.mo del quarto set e Rizzetto al 7.mo del quinto set.

Martignacco (Udine), 10.4.2016 –  L’Itas Città Fiera pazza e incredibile fa tutto da sola e dopo aver finto di perdere finendo sotto 0-2, recupera con una corsa in salita al cardiopalmo e vince il derby con la CDA Talmassons imponendosi per 3-2 (18-25, 16-25, 25-21, 25-20, 15-9), riscattando il rovescio dell’andata e conquistando 2 preziosissimi punti che la confermano al quinto posto a quota 41 in classifica nonostante una partita in meno, mentre il tecnico ospite riassume tutta la tensione dell’incontro facendosi ammonire per proteste sul tramonto del quarto set. “Il derbissimo – ha commentato la Società di Martignacco – è iniziato male per l’Itas Città Fiera che, nonostante il doppio svantaggio iniziale, ha però saputo reagire e gestire i tre restanti set con grande determinazione e intelligenza, finendo per avere ragione della forte ed esperta avversaria. Va dato merito alla squadra allenata da Cuttini e Cumini – ha soggiunto la Società di Martignacco – dell’entusiasmante rimonta che ha entusiasmato e divertito il folto pubblico presente”. 

Cuttini ha fatto scendere in campo Giora al palleggio, De Stefano opposto, Caravello e Quarchioni in banda, Brusegan e Gogna centrali e Dian libero; sono state inoltre impiegate Mignano, Gray, Manig, Zonta e Colonnello. I due liberi hanno indossato maglie con la scritta “Verità per Giulio Regeni”, riportata anche su uno striscione, affiancato dalle bandiere della Libertas Martignacco e del Friuli, il cui ingresso è stato accompagnato da un interminabile applauso delle oltre trecento persone di entrambe le tifoserie che hanno affollato gli spalti per l’atteso incontro. E’ stato un bellissimo derby, che ha visto i due sestetti confrontarsi per ben 130 minuti. La carica agonistica della CDA  ha nettamente prevalso nei primi due set, che sono terminati a suo favore rispettivamente con i punteggi di 18-25 e di 16-25. La svolta dell’incontro è maturata nel terzo set: Cuttini inseriva nella formazione iniziale Manig e Zonta al posto di Giora e De Stefano, e Colonnello che è rimasta in campo per il resto della partita, ma sotto per 11-16 al secondo tempo tecnico, riportava in squadra Giora e De Stefano, per Manig e Zonta ed è stata una mossa vincente in quanto proprio De Stefano, con una serie di battute che mettevano in difficoltà la difesa della squadra avversaria e ne rallentavano l’attacco, rimetteva in gioco l’Itas Città Fiera. Un primo tempo di Brusegan portava al 20-20 e raggiunto l’insperato pareggio le padrone di casa sfoderavano una serie di attacchi grazie a una difesa impeccabile da parte di Dian, capitan Caravello e Colonnello e chiudevano vincendo per 25-21. Nel quarto set si è avuto il dominio assoluto di Caravello e compagne, avanti di ben 12 punti (24-12), quanto un errore di battuta ridava fiato e grinta alle ospiti che, nonostante l’ammonizione per proteste con un “giallo” a Castegnaro, mettevano a segno otto punti di fila, ma un muro vincente consentiva all’Itas Città Fiera di chiudere il set sul 25-20. Grazie a questa rimonta la CDA iniziava però il quinto set con maggiore determinazione portandosi subito sul 3-6, ma altrettanto rapidamente la squadra di Martignacco, che non voleva assolutamente perdere il derby, ha piazzato una serie di attacchi da parte della prima linea, ben servita da Giora, portandosi 8-7 al primo tempo tecnico e poi 10-7, anche con il contributo di un punto giunto dal “rosso” a Rizzetto, mandata in panchina per proteste; rapido e inesorabile è quindi giunto il 15-9 finale che dava all’Itas Città Fiera e al suo grande pubblico una vittoria da ricordare.

Migliore realizzatrice della serata è stata ventenne Gogna, con 19 punti, seguita da Brusegan e Zonta con 14, Caravello 11, Colonnello, stasera superlativa, con 10 e da Quarchioni e con 3 punti.  Da menzionare la bellissima prestazione di Dian, che non ha commesso errori.

L’Itas Città Fiera sarà nuovamente in campo, per il secondo dei tre incontri di questa settimana, già mercoledì 13 alle 20.30  a San Donà di Piave (Venezia) nel recupero della partita del 2 aprile con il Risarcire, che a Martignacco il 6 dicembre scorso era stato battuto per 3-0 ed ora è penultimo in graduatoria; mentre sabato 16 sarà ancora in trasferta per giocare alle 21 a Trescore Balneario (Bergamo) contro il Don Colleoni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy