Apu Udine, doppio ko con Trieste e Partizan

Apu Udine, doppio ko con Trieste e Partizan

Udine perde a Trieste sia con l’Alma sia col Partizan Belgrado

Commenta per primo!

Nella prima partita del Trofeo Città di Trieste 2016 la GSA se la vede contro il forte Partizan Belgrado: Marinkovic e Pot rompono il ghiaccio prima della tripla di Andric che suggella l’iniziale parziale di 7-0 a favore dei quotati serbi. Un time-out di coach Lardo non serve a cambiare l’inerzia del match in cui la formazione di Belgrado prendere subito il largo (12-0 al 5’). Tyler Laser prima e Riccardo Castelli spezzano l’egemonia dei balcanici (19-4 al 7’). Lo stesso Castelli e Remi Barry accorciano le distanze fino al 23-14 e la tripla di capitan Vanuzzo chiude il primo mini-tempo sul 23-17.
Il secondo periodo si apre con due bombe del caldissimo Pinton che avvicinano Udine alla parità, sancita a quota 25 dai due punti da sotto canestro di Ferrari. Hatcher, però, con una serie di magie ricaccia i friulani a -9 (34-25). Nel finale Castelli ricuce il gap prima dei botti finali di Pot e Truccolo.

KK PARTIZAN – APU GSA 37-31 (23-17)

KK PARTIZAN
Jovanovic 4, Marinkovic 4, Majstorovic, Bircevic 4, Koprivica 1, Andric 8, Hatcher 11, Pot 5, Lukovic, Tanaskovic n.e. Coah Dzikic.

APU GSA UDINE
Diop n.e., Castelli 9, Delegal, Gatto n.e., Barry 4, Truccolo 3, Nobile, Laser 2, Cuccarolo, Pinton 6, Ferrari 2, Maran n.e. Vanuzzo 5. Coach Lardo

ARBITRI Almerigogna, Spessot e Morassutti

NOTE Tiri liberi: KK Partizan 10/15, Apu Gsa 1/3. Rimbalzi: KK Partizan 15 (Bircevic 5), Apu Gsa 20 (Castelli, Ferrari e Vanuzzo 3).

Nell’atteso secondo capitolo del torneo va in scena il terzo atto del derby con l’Alma Trieste di questa pre-season. Le due squadre viaggiano appaiate fin dall’inizio: dopo i canestri di Cuccarolo e Castelli, il triestino Bossi regala, con una tripla, il primo vantaggio ai padroni di casa sul 5-4. La fucilata di Green allarga la forbice, ma ci pensa Laser a non far scappare la formazione giuliana. Un’altra bomba di Parks non spaventa i Lardo Boys che rimangono incollati agli avversari fino al break sancito dai canestri di Green e Da Ros (2+1) per il 18-12 alla sirena.
Nel secondo periodo Parks ancora sugli scudi mentre il ferro non sorride ai tentativi di Remi e Pinton. La tripla di Prandin e il piazzato di Coronica mortificano Udine che scivola a -10 al 13’. Due liberi di Pinton e Barry fanno rifiatare i bianconeri, ma una bomba di Bossi, a termine di una magnifica azione corale, fa nuovamente sprofondare i bianconeri (33-21). Tre punti di Barry, inframezzati da un air ball di Ferraro, fanno rifiatare l’APU, però Trieste è devastante dalla lunga distanza con le bombe di Pecile e Bossi (42-28 il finale).

ALMA TRIESTE-APU GSA UDINE 42-28 (18-12)

ALMA TRIESTE
Demarchi n.e., Coronica 3, Bossi 9, Prandin 3, Pecile 6, Ferraro, Gobbato, Green5, Da Ros 7, Parks 9, Pipitone, Simioni. Coach Dalmasson.

APU GSA UDINE
Diop, Castelli 2, Delegal 2, Gatto, Barry 6, Truccolo 2, Nobile, Laser 4, Cuccarolo 6, Pinton 2, Ferrari 4, Maran n.e., Vanuzzo. Coach Lardo.

ARBITRI Almerigogna, Spessot e Morassutti

NOTE Tiri liberi: Alma 2/4, Apu Gsa 6/8. Rimbalzi: Alma 18 (Parks 6), Apu Gsa 15 (Cuccarolo 6).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy