Basket, dallo scudetto del 1976 ai giorni nostri

Basket, dallo scudetto del 1976 ai giorni nostri

Lunedì sera al Teatro Nuovo Giovanni da Udine verranno ripercorsi 40 anni di storia che legano Udine e la pallacanestro. Tantissimi gli ospiti che si alterneranno sul palco

Ricordare insieme per pensare al domani. E’ questo lo slogan scelto per introdurre i tre appuntamenti ideati per ricordare il dicembre del 1976, che vide le popolazioni friulane terremotate affrontare il periodo più complesso, tra il ricordo delle vittime e attesa della ricostruzione, guardando però, con solidarietà concreta, alle popolazioni terremotate del Centro Italia che, quarant’anni dopo, vivono uguali difficoltà (gli incassi e le donazioni raccolte durante le serate saranno devoluti alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia). Il primo evento è in programma lunedì sera al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Questo il programma nel dettaglio:

lunedì 12 dicembre 2016 – ore 20.45

1976: Dopo un terremoto uno scudetto

Una serata tra palleggi, racconti e immagini della pallacanestro Friuli

Flavio Pressacco e Giuseppe Bevilacqua

in collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Provinciale di Udine, Associazione Sportiva Disabili “Basket e non solo”, Udine Basket Club Latte Carso, SB House of Basketball, Apu Ieri.

Liberamente tratto dal libro 1976 lo scudetto dopo il terremoto di F.Pressacco con la collaborazione di F.Tonizzo. Aviani e Aviani ed.

Ingresso libero. Distribuzione tagliandi d’ingresso dal 19 novembre.

La serata, condotta dal giornalista Roberto Collini, sarà introdotta dal sindaco di Udine Furio Honsell, dal presidente della Fip regionale Giovanni Adami e dal direttore artistico Prosa del Teatro Nuovo Giuseppe Bevilacqua.

Nel corso della serata è prevista una breve esibizione di ball handling di giocatori categoria esordienti della Ubc Latte Carso Udine, e tiri a canestro di giocatori in carrozzina dell’Asd “Basket e non solo”

  • Lo scudetto del 1976: La lettera di Giampiero Savio, l’articolo di Massimo Mangano

lettura di Giuseppe Bevilacqua

proiezioni dall’archivio SB House of Basketball con Alberto Cecere.

PRIMA PARTE

  • Roberto Collini e Flavio Pressacco, la squadra del ’76 dialogano su l’armonia dello spettacolo del basket, il gioco di squadra, il pubblico, le società, ieri e ogg;

  • Il trauma e la nuova vita: testimonianze di Rosanna Menazzi, Eros Scuz, Roberto Toso e Gianluca Pagani giocatori in carrozzina dell’Asd Basket e non solo coordinate da Claudio Bardini, Presidente comitato Fip Udine;
  •  Il gioco in scena. Duelli in difesa, duelli in attacco, i colpi di scena, il deus ex machina

lettura di Giuseppe Bevilacqua

SECONDA PARTE

  • La meglio gioventù Roberto Paviotti, Piero Paviotti, Stefano Comand, Enzo Gasparutti e Gianluigi Zanovello, arbitrati da Roberto Collini descrivono la loro formazione sportiva e umana negli anni ‘70 e il loro ruolo nella comunità friulana negli anni successivi;
  • La mia pallacanestro – testimonianza video di Mauro Ferrari;
  • Il volo lettura di Giuseppe Bevilacqua da “Il gabbiano Jonathan Livingston “di Richard Bach.

TERZA PARTE

  • Il basket nella “modernizzazione” del Friuli dopo il ’76 e nella realtà odierna: Giorgio Gorlato arbitra una conversazione tra Roberto Snaidero, Alessandro Pedone, Enzo Cainero, Marino Firmani, Massimo Piubello, Aviani.

Il senso del gioco di Roberto Fidel

lettura di Giuseppe Bevilacqua

  • Vivere il basket e come volare con le Frecce Tricolori – video di Gianluigi Zanovello.

A fine serata è prevista una passerella alla quale parteciperanno rappresentanze del minibasket e basket in carrozzina; le squadre Apu Snaidero campione d’Italia, altri componenti serie A e junior Apu Snaidero storica, la Fantoni serie A, gli Over 35 campioni d’Italia, una selezione giocatori di Patriarca Nayform Udine e Libertas Udine, una selezione della Gsa Udine che milita in A2 e una selezione della Delser Basket School iscritta al campionato di A2 femminile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy