Basket: Italbasket, quei maledetti, ultimi otto secondi…

Basket: Italbasket, quei maledetti, ultimi otto secondi…

Commenta per primo!

La Repubblica Ceca è solo, esclusivamente due giocatori: Vesely e Satoranski. Satoranski e Vesely. E nel primo tempo, chiuso sul 21 pari, i due ineffabili ne piazzano 16 combinati (77% del totale realizzato dalla propria squadra). Onestamente qualche dubbio viene, in particolare legato alla condizione psicologia e fisica degli Azzurri di Pianigiani, reduci dalla battaglia chiusa alle undici di ieri sera.

Stesso copione all’inizio del secondo quarto, quando i due cechi martellano con costanza mentre da parte italiana è Gentile a tenerla in linea. Pietro Aradori colpisce e crea il primo mini-solco, cinque punti che rimangono fino alla fine del quarto.

Dopo la pausa lunga emerge la maggiore qualità dell’Italia: triple in serie, Beli Mago e cinque punti del Gallo portano i nostri a dilatare il vantaggio fino ai venti punti della sirena finale.

Ultimo quarto accademico? Mica tanto. riemergono i vecchi problemi italiani, parziale di 7-0 e gara di nuovo in discussione. Cuso stoppa il possibile -11 ceco, ma in attacco l’Italia non è più mortale come in precedenza. La concentrazione latita, Pianigiani ha chiamato time-out ed un 5-2 ci riporta a 16 punti di vantaggio. Si fa male Cinciarini cadendo pesantemente, gli arbitri sanzionano un fallo cervellotico in attacco a Gentile che non paghiamo, la gara ormai è andata ed i cechi non ci credono più. Si va in finale 5°-6° posto, e matematicamente ai preolimpici.

E siamo ancora qui, a maledire la gestione degli ultimi otto secondi di ieri sera; questa squadra ha attributi, giocatori, anche gioco ma manca esperienza (anche con gli NBA in campo), freddezza, gestione. E concentrazione: oggi non abbiamo pagato il black-out dell’ultimo quarto perché di fronte, tutto sommato, tolti i due di cui sopra c’era ben poco da opporre.

Quindici punti, più o meno quanti i cechi ne hanno presi dai serbi. Ma tutta un’altra gara, quantomeno nei momenti nevralgici. Io punto Rio ’16, spero anche Pianigiani (che si è secondo me meritato la riconferma) ed i suoi facciano lo stesso.

Franco Canciani@MondoUdinese

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy