Basket: La Virtus Feletto riparte da coach Bettarini

Basket: La Virtus Feletto riparte da coach Bettarini

Il basket di Feletto riparte da Lorenzo Betatroni. Lo comunica il sodalizio friulano nato appena nel 2014, attraverso il suo profilo Facebook
Lorenzo Bettarini timoniere del gruppo Under 18 Eccellenza A e della nostra prima squadra. Benvenuto Coach!
Il “Betta” per tutti i tifosi di pallacanestro udinesi che lo considerano una delle principali bandiere della pallacanestro friulana, è un ex giocatore di pallacanestro, ora allenatore, il quale, dopo essere uscito dal vivaio della Libertas Udine, ha disputato 12 stagioni in serie A italiana, tutte con la maglia dell’Apu Udine, formazione della quale è stato capitano, tranne un biennio alla Roller Firenze, dal 1976 al 1978, e tre stagioni nelle “minors” friulane con l’A.S. UDINENORD “Eurocar” Udine, all’inizio degli anni Ottanta.
Il momento di maggiore rilievo della sua carriera è coinciso con la seconda metà degli anni Ottanta, quando ha conquistato una promozione in serie A1 con l’allora Apu Fantoni Udine, allenata da Claudio Bardini . Dal 1987 al 1990 è stato playmaker titolare dell’Apu, in serie A2, facendo da chioccia al giovanissimo Gianmarco Pozzecco, nell’Apu 1990-91. In totale, Lorenzo Bettarini ha disputato 234 partite in serie A, segnando complessivamente 2940 punti, 10.4 di media a partita. Eccellente tiratore, soprattutto da fuori area, ha chiuso la carriera in serie A con il 54,3% nel tiro da due punti e uno sbalorditivo 50,3% nel tiro da tre, oltre a un 85,2% nei tiri liberi. Nel 1988 ha sfiorato la convocazione in Nazionale, dell’allora CT Valerio Bianchini. Statisticamente, la sua stagione migliore è stata il 1987-88, quando ha chiuso il torneo di serie A2 con 17,1 punti e il 54,9% da tre punti, giocando come playmaker titolare. Risale al 1987-88 anche il suo record di punti in una singola partita: 34, segnati alla Viola Reggio Calabria, con 4/6 da due e 7/8 da tre in 40 minuti nella gara persa 99-95 in Calabria, il 20 aprile 1988 nei play-out. Dopo aver chiuso la propria carriera in serie A, appese le scarpe al chiodo, ha intrapreso la carriera di allenatore,
Fuori dalla pallacanestro, la sua passione sono i cavalli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy