Final Eight amare, la Gsa Udine esce ai quarti con Biella

Final Eight amare, la Gsa Udine esce ai quarti con Biella

Al PalaTriccoli di Jesi i bianconeri cedono nel finale per 82-75. Mvp dell’incontro Ferguson con 25 punti Domani la semifinale tutta piemontese tra Eurotrend e Tortona

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Speravamo di vivere un derby in semifinale con l’Alma Trieste, invece domani alle 18 al PalaTriccoli di Jesi saranno due formazioni piemontesi, Bertram Tortona ed Eurotrend Biella, a giocarsi l’accesso alla finalissima delle Final Eight di Coppa Italia di Serie A2. Proprio i biellesi si sono rivelati ostacolo più difficile da superare del previsto per la Gsa Udine che questo pomeriggio è incappata nella seconda sconfitta consecutiva a Jesi per 82-75. Ancora una volta a pesare sono stati alcuni errori in fase di impostazione: nel momento in cui i bianconeri potevano pungere l’avversario hanno commesso delle imperdonabili ingenuità. Gravi anche gli errori dalla lunetta: appena il 53 per cento di tiri liberi realizzati. Gara dai due volti, poi, per Franko Bushati, autore di 16 punti ma anche di falli che si sono rivelati determinanti. Così come stridono i soli due punti siglati da Rain Veideman in 30 minuti di impiego. In fase difensiva, inoltre, troppa libertà è stata concessa a Jazzmarr Ferguson, che ha concluso la gara con il top score di 25 punti. Amarezza e molto rammarico a fine gara per coach Lino Lardo & co.: conquistare le semifinali erano un’impresa più che fattibile. Ora testa nuovamente al campionato, che vedrà l’Apu impegnata domenica 11 marzo a Piacenza.

CRONACA. Senza Andreva Benevelli (ex dell’incontro) ancora out per Final Eight Biella Gsa Udine tifosi Settore Dinfortunio e Mauro Pinton, presente in panchina ma non ancora al top, questo è il quintetto di partenza scelto da coach Lardo: Veideman, Dykes, Raspino, Diop e Pellegrino. Coach Michele Carrea, invece, schiera: Uglietti, Bowers, Ferguson, Chiarastella e Tessitori. Per assistere al primo canestro si deve attendere oltre un minuto di gioco: a rompere il ghiaccio è Tessitori che mette a segno una tripla dopo un minuto e 17 secondi di gioco (3-0). Immediata la replica della Gsa Udine con Pellegrino, su assist di Raspino (3-2). Le triple di Bowers e Ferguson spezzano un po’ la partita dopo 3 minuti di gioco: 9-2. Pellegrino in poco più di un minuto accorcia con due realizzazioni (9-6), ma Uglietti porta i suoi a +5 (11-6). Udine riprende terreno e a un minuto dalla prima sirena impatta con una strepitosa tripla di Dykes (15-15). Rattalino e Mortellaro nell’ultimo minuto fissano il primo parziale sul 17-17. La seconda frazione di gara si apre con la tripla di Nobile dopo 20 secondi di gioco (17-20) per il primo vantaggio bianconero. Biella rimane in scia, ma l’ingresso in campo di Bushati fornisce qualche soluzione aggiuntiva a coach Lardo. L’ex Brescia mette a segno una tripla dopo due minuti di gioco (21-23) e si ripete a metà periodo per il 31-30 e sessanta secondi dopo per il 34-35. Nel finale di periodo Biella trova in Uglietti e Ferguson i punti del +4 (39-35), ma i friulani non mollano e arrivano all’intervallo lungo sul -1 (41-40). Il terzo periodo si apre con diversi errori per parte, a sbloccare la situazione è Uglietti che dalla lunetta trasforma uno dei due liberi assegnati per fallo di Diop (42-40). Lo stesso senegalese mette a segno il 45-45 dopo 3 minuti di gioco, grazie a un canestro da due e al libero per fallo di Chiarastella. Dopo un paio di palloni persi, la Gsa Udine si “sveglia” e allunga: a metà periodo Pellegrino e Dykes, autore di una splendida azione in solitaria, fissano il massimo vantaggio friulano (+1, 45-49). Risultato confermato a 3 minuti dalla fine da Mortellaro (47-51). I bianconeri hanno la possibilità di allungare con Raspino, che però spreca due liberi. Biella riprende coraggio con la tripla di Bowers (50-51) e completa la rimonta grazie a un fallo tecnico fischiato alla panchina bianconera (52-51). La decisione arbitrale, contestatissima dai friulani, apre la strada a Eurotrend che comincia a macinare punti e chiude la terza frazione sul 58-52. Il quarto periodo inizia con i due liberi messi a segno da Veideman per fallo di Sgobba (60-54). Ma Wheatle punisce ancora dalla distanza a 7 minuti e 30 secondi dalla fine (64-57). Biella vola a +9 a metà periodo e a 4 minuti dalla fine tocca il +10 con una tripla di Bowers, dando la sensazione di aver chiuso il match. Ma proprio quando i giochi sembrano fatti, Udine ritrova punti preziosi con Dykes (dalla lunetta) e Pellegrino e la tripla di Diop potrta i bianconeri a -3 (73-70) a 2 minuti e 37 secondi dalla fine. A un minuto e 22 secondi dalla fine della gara, poi, Bushati trova una tripla da posizione impossibile e conquista anche un libero per fallo di Wheatle che non sfrutta a dovere (76-75). Ma nell’ultimo minuto Ferguson sigla il +3 e realizza anche i liberi conquistati nelle ultime battute per l’82-75 finale. Una grande occasione persa per il team di Lardo.

GLI ALTRI MATCH. Nell’altra gara che si è disputata all’ora di pranzo, l’Alma Trieste è stata battuta per 66-91 da Bertram Tortona che accede così alla semifinale di domani, in programma alle 18. Nel tardo pomeriggio, al PalaTriccoli di Jesi sono in programma gli altri due quarti di finale: NoviPiù Casale Monferrato-OraSì Ravenna (palla a due alle 18.30) e Fortitudo Bologna-Lighthouse Trapani (20.45). In apertura dell’ultimo periodo Wheatle firma il +8 (60-52).

IL TABELLINO

EUROTREND BIELLA – GSA UDINE 82-75

(17-17, 41-40, 58-52)

EUROTREND BIELLA: Ferguson 25 punti, Chiarastella, Bowers 12, Uglietti 10, Ambrosetti, Pollone L. 3, Pollone M. ne, Wheatle 15, Rattalino 2, Tessiroti 7, Sgobba 8. All. Michele Carrea.

GSA UDINE: Dykes 17, Mortellaro 5, Veideman 2, Raspino 4, Nobile 3, Pinton ne, Ferrari 2, Chiti ne, Pellegrino 14, Diop 12, Bushati 16. All. Lino Lardo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy