Gsa Udine, Lardo: Piacenza ci ha sovrastato per intensità e cuore

Gsa Udine, Lardo: Piacenza ci ha sovrastato per intensità e cuore

Il tecnico bianconero commenta così la deludente prestazione della squadra: “Siamo entrati molli, non capisco cosa ci sia nella testa dei miei giocatori”

Rabbia, sconcerto, delusione. C’è tutto nelle parole di coach Lino Lardo al termine della prova incolore della Gsa Udine contro Piacenza. L’Apu è inciampata di nuovo, dando la sensazione di potersi rialzare da un momento all’altro, ma senza riuscirci realmente. E quei secondi nel finale gridano vendetta. “Non è giusto parlare del finale – l’incipit del tecnico ligure -, perchè Piacenza ha meritato di vincere. Sono abbastanza adirato, perchè i miei giocatori sono entrati molli e non capisco perchè. Dovevamo raddoppiare le energie e non diminuirle. Questa è una squadra che deve giocare sempre con umiltà. Non siamo campioni, non abbiamo vinto niente, dobbiamo scendere in campo per vincere, con la voglia di farlo. Piacenza ci ha sovrastato per intensità, cuore, voglia. E questo mi dispiace. La nostra squadra deve Assigeco Piacenza Marco Andreazzaavere tanto cuore per gli sforzi che sta facendo la società. Cosa è successo sul -2? Non siamo stati lucidi nei momenti importanti, ma è anche vero che avevamo due liberi a disposizione per arrivare a meno uno e la tripla del possibile pareggio“. Non fa nomi Lardo, ma è evidente che il riferimento ad Allan Ray, croce e delizia di questa squadra.

Plaude i suoi ragazzi, invece, il coach di Piacenza, Marco Andreazza: “Questi sono due punti importantissimi per tenere le distanze dalla zona play-out, che resta il nostro principale obiettivo. E’ stata una partita difficile, viste le condizioni con le quali ci siamo presentati a Udine. Ma siamo riusciti a trovare la giusta energia, che è quello che avevo chiesto ai miei ragazzi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy