Gsa Udine, Lardo: adesso la priorità è recuperare gli infortunati

Gsa Udine, Lardo: adesso la priorità è recuperare gli infortunati

Il tecnico si è detto soddisfatto della prova dei suoi: “Contro Varese contava vincere. La condizione precaria di alcuni elementi non ci consente di avere continuità negli allenamenti, ma adesso abbiamo due settimane per ritrovare la condizione migliore”. Pedone: “Buona intensità difensiva, ma c’è qualcosa da sistemare in attacco”

La vittoria di ieri sera lo conferma: il girone di ritorno è decisamente più difficile dell’andata. La Gsa Udine, infatti, ha piegato al palaBenedetti per 63-49 Coelsanus Varese al termine di una partita molto più combattuta di quanto dice il risultato finale. “Una gran bella squadra, gran bella difesa – il commento del presidente bianconero Alessandro Pedone in merito agli avversari -, non hanno mollato fino alla fine anche se avevano i migliori giocatori fuori per cinque falli”. E sulla prestazione dell’Apu sottolinea: “Buona intensità difensiva, c’è ancora qualcosa da sistemare in attacco, ma con Truccolo fuori, Poltroneri a mezzo servizio e Pinton appena rientrato, meglio di così non potevamo fare. Siamo ancora primi e questo è ciò che conta”.

Dello stesso avviso anche coach Lino Lardo che a MondoUdinese.it ha dichiarato: “Oggi contava vincere. Abbiamo registrato l’ennesimo infortunio a fine settimana di Truccolo… Speriamo di riuscire a portare la squadra a un livello accettabile di condizione dopo Pasqua (la Gsa tornerà in campo domenica 3 aprile a Vicenza, ndr). E’ stato bello rivedere Poltroneri e Pinton, però la continuità negli allenamenti non c’è ancora. Sapevamo che in questo periodo dell’anno saremmo arrivati un po’ stanchi, però se eravamo tutti a posto era meglio… Il gioco di squadra ne risente. Con Varese abbiamo giocato abbastanza male in attacco, però devo fare i complimenti agli avversari che sono in crescita, nelle ultime giornate hanno messo in crisi tutte le squadre più forti del girone. Basti pensare che con Bergamo hanno abdicato solo ai supplementari. Perciò ci prendiamo questa vittoria e adesso avremo la possibilità di fare un po’ di lavoro atletico e di recuperare tutti gli infortunati”. Sulla prestazione di Gianluca Marchetti, protagonista dopo un periodo non proprio brillante, Lardo dice: “Ha avuto un momento per rifiatare. L’ho schierato dall’inizio proprio per dargli fiducia, lo avevo visto bene in allenamento. Se lui sta bene abbiamo la possibilità di utilizzare Porta da guardia. Bravo Gianluca, ma bravo anche Christian Di Giuliomaria che, pur non disputando un’ottima partita, va applaudito. In settimana aveva subito un’infrazione al dito, si è messo subito a disposizione della squadra. Questa è una dimostrazione di attaccamento, ciò di cui abbiamo bisogno”. Infine Lardo lancia due messaggi: “Innanzitutto Buona Pasqua a tutti. Inoltre volevo salutare il nostro tifoso Nicola del Settore D, che ha avuto alcuni problemi di salute in settimana. Credo sia rientrato a casa, gli auguro una pronta guarigione perché senza di lui non si può giocare…”.

Infine, Michele Ferrari – uno degli elementi più preziosi del roster di Lardo – ha analizzato così la gara con Varese: “Sappiamo che il girone di ritorno è sempre più difficile. Le squadre si conoscono di più, si rinforzano in vista del rush del finale. Ognuna lotta per un obiettivo: salvezza, play-off o promozione. Tutti sono più motivati. Varese si è dimostrata squadra ostica. E’ in un buon momento anche se veniva da tre sconfitte. Nelle ultime giornate ha affrontato formazioni di primo piano e ha perso solo ai supplementari o con pochissimo scarto. Noi abbiamo qualche problema di condizione, sia per alcuni infortuni, sia per un calo fisiologico, normale in questo periodo della stagione. Ciò che conta, comunque, è che continuiamo a difendere come stiamo facendo. Se subiamo 50 punti alla fine una vittoria la portiamo a casa”.

(foto: ZAMOLO)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy