Gsa Udine, Lardo: “Dykes è un mix di spettacolarità ed equilibrio”

Gsa Udine, Lardo: “Dykes è un mix di spettacolarità ed equilibrio”

A margine della conferenza stampa di presentazione del ritiro a Gemona del Friuli, il tecnico bianconero e il gm Micalich hanno chiarito la vicenda legata al “niet” di Price e all’arrivo dell’ex U-BT Cluj Napoca

Fuori Price, dentro Dykes. La notizia di ieri (leggi qui) del cambio di guardia ufficializzato dalla Gsa Udine è stata tra gli argomenti sfiorati a margine della conferenza stampa di presentazione del ritiro a Gemona del Friuli, in programma dal 20 al 26 agosto. Non sarà, infatti, Tj Price a ricoprire il ruolo di “2” nell’Apu 2017-2018, ma Kyndall Dykes, ex U-BT Cluj Napoca che ha firmato un contratto annuale.

Sulla vicenda Price, il gm bianconero Davide Micalich ha riferito: “Ho provato a contattarlo per diversi giorni senza successo, mi sono insospettito… Poi venerdì sera finalmente ho parlato con il ragazzo, che mi ha detto di avere problemi personali molto seri e che voleva rinunciare a venire da noi. Ricordo che aveva un contratto regolarmente firmato, lo avevamo scelto e selezionato con perizia. Potevamo farlo venire lo stesso oppure verificare se c’era una soluzione alternativa valida. E avevamo già diversi nomi da valutare”. Tra i tanti giocatori, lo sguardo della dirigenza friulana si è posata sul campione di Romania Kyndall Dykes. “E’ una prima scelta assoluta – precisa Micalich -. Lo osservavamo da tempo. Quando si sono disputate le finali di campionato in Romania (vinte proprio dal club del cestista Usa classe ’87, ndr), io e Lardo avevamo preso i biglietti per andare a vederlo, ma il suo agente, Santrolli, ci gelò dicendoci che non voleva scendere in A2. Dopo il no di Price, abbiamo riavviato i contatti e dopo tre giorni di intense trattative, abbiamo chiuso l’affare, grazie anche al presidente Pedone che ha dato disponibilità economica per fare un ulteriore sforzo“.

A “convincere” Kyndall anche le parole di coach Lino Lardo. “Gli abbiamo spiegato – racconta il tecnico ligure – che qui avrebbe le possibilità di mettersi in luce nel nostro campionato. A livello tecnico è un giocatore diverso da Price. La nostra è una squadra molto equilibrata, cercavamo dunque un giocatore che non rompesse certi equilibri. Entrambi hanno queste caratteristiche. Kyndall ha maggiore esperienza. Può anche inventare, può essere spettacolare. Si avvicina sia alle esigenze del pubblico e del presidente, che amano i giocatori spettacolari, sia alle esigenze della squadra. E’ un giocatore dotato di grande energia. Crediamo di aver scelto giusto, nell’emergenza che ci è capitata nei giorni scorsi“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy