Gsa Udine, Lardo: “Okoye? Vogliamo giocatori motivati”

Gsa Udine, Lardo: “Okoye? Vogliamo giocatori motivati”

Ieri pomeriggio alcuni elementi si sono ritrovati al palaBenedetti per riprendere la preparazione. Il coach bianconero: “Valuteremo ogni singolo giocatore prima di prendere qualsiasi decisione”

Fall, Nobile, Pinton, Veideman: sono i primi quattro nomi della Gsa Udine 2017-2018. A due settimane e mezzo dalla fine del campionato, la dirigenza bianconera è al lavoro per disegnare la rosa definitiva che nella prossima stagione proverà ad approdare ai play-off di serie A2, sfumati per un soffio nel campionato di esordio. Intanto coach Lino Lardo ieri pomeriggio ha radunato alcuni dei suoi ragazzi per riprendere la preparazione sul parquet del palaBenedetti. All’appello hanno risposto presente Ferrari, Maran, Mastrangelo, Nobile e Truccolo. Assenti (giustificati) Diop, Fall, Gatto, Pinton, Zacchetti, oltre a Okoye e Veideman “esentati” da questa sessione extra di allenamenti. Ma che aria si respira in casa Apu attualmente? L0 abbiamo chiesto proprio a Lardo.

Coach, due settimane di sosta sono servite per ricaricare le batterie dopo una stagione così intensa?

Sinceramente c’era anche voglia di continuare, ma è andata così… La stagione è stata dura e faticosa, ma anche ricca di soddisfazioni. C’era bisogno di rifiatare un attimo e io, anche se sono uomo di mare, mi sono rigenerato una settimana in montagna. Ora siamo pronti per pensare al futuro.

Futuro che riparte da Fall, Pinton, Nobile e Veideman, che ha accettato il rinnovo appena concluso il campionato…Gsa Udine Veideman presentazione 3

Sono molto contento. Nelle sette partite in cui è stato impiegato ha dimostrato serietà e voglia di continuare con noi. Questo è un segnale molto importante. Pensiamo che sia il giocatore giusto per iniziare a mettere dei tasselli per la nuova stagione. Lui è molto contento, ci è voluto poco nel portare a termine la trattativa. Pinton è una certezza per noi, mentre Nobile ha un potenziale da esprimere e si sta impegnando molto. Fall, poi, ha giocato con noi metà stagione, ha ampi margini di miglioramento. E’ vero che, in caso di offerta dall’A1 potrebbe decidere di andare via, ma credo che ci siano tutti i presupposti perchè rimanga.

Discorso diverso, invece, per Stan Okoye che sta ancora prendendo tempo. Per quanto ancora la Gsa sarà disposta ad attendere la sua risposta?

Siamo un po’ dispiaciuti della situazione che si è venuta a creare. Quando ci siamo salutati sembrava ci fossero tutte le intenzioni per continuare insieme, non dico che ci fosse la certezza ma sembrava esserci la volontà da entrambe le parti. Giusto che gli venga riconosciuto un adeguamento al contratto per la bella stagione che ha fatto, però in questo momento sta tirando un po’ la corda dal punto di vista contrattuale. Anche la società a questo punto deve fare un riflessione… Abbiamo bisogno di avere bravi giocatori, ma anche motivati e che credano nel nostro progetto. Se è solo una questione economica… Comquneu tutti noi vogliamo bene a Stan e speriamo che la situazione si possa risolvere in tempi rapidi, non possiamo andare troppo per le lunghe.

Michele Ferrari è da considerarsi un punto fermo? O rientra nel gruppo dei giocatori “da valutare”?

In questo momento, con la situazione di Okoye ancora in bilico, dobbiamo capire che strategia adottare e che ruolo avrà il secondo straniero. Siamo un po’ in stand-by con tutto. Ovvio, però, che quando mi parli di Ferrari, parli di un giocatore al quale sono particolarmente affezionato, sia per l’ottima persona che è, sia per quello che ci ha dato in questi due anni. Personalmente lo ritengo un giocatore importante per il nostro futuro. Ci sono da valutare, tuttavia, tanti aspetti nella costruzione della squadra, non ultimo il discorso dei tre Under che sono obbligatori.

Ci sono, poi, anche Truccolo, Mastrangelo, Gatto, Zacchetti in stand-by…

Intanto è bellissimo rivedere in campo Truccolo, anche se solo per i fondamentali al momento. Dopo l’infortunio e il conseguente intervento al ginocchio, ha fatto una rieducazione buonissima e bruciando le tappe. Per lui c’è ancora bisogno di lavorare sodo sia per quanto riguarda il potenziamento muscolare sia per riprendere confidenza con il campo. In generale, queste sono settimane importanti perchè tutti i ragazzi possono lavorare in maniera individuale e migliorare i loro fondamentali, abbinando ciò a un lavoro fisico, soprattutto in sala pesi. Ora dobbiamo valutare tutti i giocatori che hanno giocato con noi nella stagione appena conclusa.

Infine, una domanda extra-Gsa: chi salirà in A1?

La Fortitudo Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy