Gsa Udine, Lardo: “Trenta minuti positivi, poi il blackout”

Gsa Udine, Lardo: “Trenta minuti positivi, poi il blackout”

Il tecnico commenta la sconfitta con Bondi Ferrara nella finalissima del Memorial Pajetta: “Abbiamo patito un po’ la condizione e la mancanza di rotazioni nel finale”

Una sconfitta leggermente indigesta. Nella finale del Memorial Piera Pajetta andata in scena ieri sera al PalaCarnera la Gsa Udine è caduta dinanzi al Bondi Ferrara dopo una buona parte di gara disputata ad alti livelli. Fatale l’ultimo quarto nel quale la formazione di coach Lino Lardo ha ceduto il passo ai più “energici” estensi. Questo il commento del tecnico a Mud: “Per trenta minuti abbiamo dimostrato una buona intensità difensiva. Nelle altre amichevoli affrontate avevamo venti minuti di tenuta. Contro una squadra vera, una squadra ben allestita e potente fisicamente abbiamo tenuto per mezzora. Le energie sono venute a mancare nel finale, complice anche l’assenza di Pellegrino (uscito per cinque falli, ndr). Diop purtroppo era infortunato e non abbiamo potuto più inserirlo. Un po’ abbiamo patito la condizione, un po’ le rotazioni che sono venute meno. Non mi è piaciuto il fatto che in alcuni momenti, quando subiamo due canestri, andiamo in blackout. Noi dobbiamo reagire subito. Le sensazioni sono tuttavia buone, chiaramente abbiamo ancora molto da migliorare. Ci sono 10 giorni pieni per arrivare all’inizio del campionato pronti“.

Per saperne di più clicca qui

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy