La Gsa Udine aspetta il “vero” Poltro: darò il massimo

La Gsa Udine aspetta il “vero” Poltro: darò il massimo

Dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo per diverse settimane, Davide Poltroneri è pronto per i play-off che prenderanno il via domenica: “Ci aspetta una fase molto dura, ma questa squadra ha dimostrato di meritare il primo posto nel girone”

Tutti pronti per i play-off. Domenica la Gsa Udine sarà impegnata in gara-1 dei quarti di finale per la promozione in serie A2. Dopo una stagione giocata ad altissimo ritmo e conclusasi con il primo posto nel girone B, i ragazzi di coach Lino Lardo ora attendono la sfida con Padova (palla a due domenica alle 18 al palaBenedetti) con tutti gli effettivi a disposizione. Anche Davide Poltroneri, che da fine gennaio lotta contro un infortunio che lo ha costretto a saltare diverse gare, sta recuperando la forma migliore, come testimoniano i 20 punti messi a segno a Mortara nell’ultimo match della regular season. Proprio Poltro, che per il secondo anno consecutivo difenderà i colori bianconeri nei play-off, è il protagonista del nostro appuntamento settimanale.

Poltroneri, la vittoria del girone rappresenta il primo step verso la fase più importante del campionato..

Sì, sicuramente era un obiettivo e siamo contenti di essere riusciti a portarlo a termine. Sappiamo però che ora ci attende una fase molto dura della stagione.

Il girone B si è contraddistinto per il grande equilibrio, soprattutto nel girone di ritorno della regular season. E Padova, in tal senso, è una sorpresa…

Si tratta di un girone molto competitivo, quindi sarà tosta giocare anche contro l’ottava. Ricordiamo poi l’anno scorso che abbiamo fatto proprio una figuraccia all’inizio dei play-off… Dobbiamo stare attenti, rimanere concentrati e puntare al nostro secondo obiettivo che è quello di vincere e approdare in A2.

Proprio lei è uno dei pochi che ha vissuto la delusione dello scorso anno: rispetto a quel gruppo, questo come lo vede?

Siamo molto più uniti come gruppo e forse più determinati. Lo scorso è stato un anno parecchio difficile. Adesso siamo coesi, tutti vogliamo vincere e siamo anche ben equilibrati a livello di gioco.

In vista dei play-off, qual è l’arma che la Gsa dovrà sfruttare al massimo? E quale, invece, l’aspetto ancora da migliorare?

L’arma in più è l’atteggiamento difensivo, nel corso di tutto il campionato abbiamo dimostrato di essere la miglior difesa. Per quanto riguarda gli aspetti da migliorare, ci sono alcune cose… però dobbiamo solo essere concentrati e dare tutto per la causa senza guardare troppo alle questioni personali. Dobbiamo dare il massimo per vincere.

Questa è stata una stagione segnata anche dagli infortuni, uno dei quali ha colpito pure lei a fine gennaio. Dopo una lunga assenza e qualche gara ancora non al top, quanto hanno contato i 20 punti di Mortara per il morale?

Alla fine i punti contano e non contano. Siamo una squadra in cui tutti possono segnare, a fine gara c’è sempre uno diverso che segna più degli altri, anche per questo siamo una squadra equilibrata e riusciamo a trovare punti di riferimento diversi, è un nostro vantaggio. Per quanto mi riguarda sono contento di essere tornato, pian piano cercherò di recuperare la condizione migliore per concludere la stagione nel miglior modo possibile, anche dopo l’infortunio che purtroppo succede.

Quindi possiamo dire che per i play-off rivedremo il “vero” Poltro?

Non so cosa intendi per “vero” (sorride, ndr)… Comunque sì, spero di riuscire a dare il massimo.

Infine, per lei cosa significherebbe accedere alla A2 con questa maglia?

Sarebbe un traguardo importante per la città, per questo ambiente che ha voglia di pallacanestro. Sarei orgoglioso di riportare Udine in serie A, però poi vedremo che succederà. Comunque ripeto, sarei sicuramente orgoglioso di riuscirci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy