Gsa Udine, problemi per Vanuzzo

Gsa Udine, problemi per Vanuzzo

Il capitano è stato costretto a lasciare il campo a pochi minuti dalla fine della sfida con Pavia. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore, ma c’è apprensione in vista dei due big-match con Urania Milano e Orzinuovi

Non bastavano le assenze di Joel Zacchetti e Riccardo Truccolo – che comunque potrebbero recuperare per il prossimo match in programma sabato sera a Milano -, adesso la Gsa Udine è in ansia per il suo capitano, Manuel Vanuzzo, costretto a rinunciare agli ultimi minuti di gara con Pavia a causa di un infortunio. “Le sue condizioni verranno valutate domani”, ha dichiarato l’assistente in seconda Cristian Braidotti, intervenuto in mixed zone dopo il successo per 62-41 contro Edimes. E non è escluso che, in caso di notizie negative dall’infermeria, la società possa ricorrere al mercato.

“Posso solo dire che in panchina Manuel ha detto di aver sentito tirare il muscolo della gamba – ha dichiarato Braidotti -. Speriamo non sia nulla di grave”. Sull’andamento della gara il vice di coach Lino Lardo sottolinea: “Oggi avevamo le rotazioni un po’ più corte a causa dell’assenza di due giocatori importanti. Di solito noi teniamo alta l’intensità, il pressing, la difesa molto forte proprio perché possiamo ruotare nove uomini. Queste defezioni, dunque, ci hanno messo un po’ in difficoltà all’inizio, però poi la nostra intensità, unita alla capacità difensiva, ha fatto la differenza e ci ha fatto subire solo 41 punti”.

“In attacco abbiamo un po’ balbettato in certi momenti, ma la difesa, come spesso è già successo, sistema le cose – aggiunge l’assistente allenatore Federico Vignola -, in generale abbiamo concesso pochissimo agli avversari. Se non sbaglio, nei primi sei minuti il parziale era bassissimo. Entrambe le squadre non riuscivano a segnare e questa è un po’ la chiave di lettura: nelle giornate “no” in attacco riusciamo a togliere lucidità ai nostri avversari in maniera scientifica, restando attenti e pressanti in difesa”. Ora i bianconeri sono attesi dal doppio confronto in trasferta con Urania Milano e Orzinuovi, anche oggi nuovamente vittoriosa e sempre al comando del girone B di serie B assieme proprio alla Gsa. “Seguiamo con attenzione le squadre che sono nella parte alta della classifica durante tutto l’anno – assicura Vignola – e quindi ci prepareremo al prossimo match senza pensare alla gara con Orzi, altrimenti sarebbe come darsi la zappa sui piedi. Urania recupererà il play Giacomo Mariani, che è stato a lungo assente. E’ già rientrato nel precedente turno di campionato e lo ha fatto con il piglio giusto, andando in doppia cifra. Un pericolo in più per una squadra, Milano, che sta giocando bene, forse con uno dei migliori lunghi del campionato, Andrea Paleari. Ci sono poi Marco Torgano, che sta facendo molto bene, e Federico De Bettin, il loro play di riserva che è migliorato molto rispetto l’andata. Personalità, estro, inventiva, un bel giocatorino. Motivo in più per non abbassare la guardia”.

(foto: Zamolo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy