La Gsa Udine ritrova la vittoria

La Gsa Udine ritrova la vittoria

Dopo le sconfitte esterne con Forlì e Roseto, i bianconeri conquistano il terzo successo stagionale a Cividale contro Chieti. Mvp dell’incontro Ray con 22 punti

La Gsa Udine ricomincia a correre. Dopo le battute d’arreste a Forlì e a Roseto, sul parquet di Cividale i bianconeri hanno ritrovato la vittoria dinanzi a un Chieti, giunto in Fruli con atteggiamento spavaldo e tutt’altro che remissivo. Proprio l’esuberanza di Davis & compagni ha inizialmente messo in crisi la formazione bianconera, apparsa leggermente contratta e meno aggressiva (soprattutto in fase difensiva) rispetto a quanto ammirato finora. Ma sono bastati un quarto e mezzo per prendere le misure agli avversari e dare vita a un duello punto a punto, che si è risolto solo nell’ultima frazione di gioco. Ancora una volta importante la prova di Allan Ray, autore di 22 punti, ma è da sottolineare anche la prestazione di Riccardo Truccolo (arrivato in doppia cifra), la migliore in questa stagione, e quella di Riccardo Castelli, sempre più versione bomber. Terza partita incolore per Stan Okoye, che però è riuscito a piazzare qualche canestro decisivo nei momenti-clou della partita. Tutti segnali più che positivi in vista del big-match che attende i bianconeri domenica prossima, ancora a Cividale, contro la Segafredo Virtus Bologna. Avanti tutta.

Senza Pinton, ancora out per problemi alla schiena, Lardo propone un quintetto inedito: Nobile, Ray, Ferrari, Castelli, Zacchetti. Galli risponde con: Golden, Venucci, Sergio, Davis e Mortellaro. A sbloccare l’incontro ci pensa Venucci dopo 57 secondi di gioco. Seguono i due tiri liberi trasformati da Mortellaro, atterrato da Nobile (0-4). Ferrari e Ray raddrizzano l’incontro (4-4), ma la tripla di Davis dopo 2 minuti e 48 secondi riporta in corsa Chieti che sembra avere un pizzico in più di lucidità. Lo dimostra il vantaggio che raggiunge la formazione ospite al minuto 6’52” (8-15) grazie a una tripla di Davis. La Gsa Udine con Castelli che in pochi secondi trasforma due liberi e piazza una pesantissima tripla (13-15). Gli abruzzesi mantengono le distanze con Mortellaro (18-22), ma nel finale falliscono il tentativo di “fuga”. Castelli realizza due liberi (fallo di Zucca) e Okoye fissa il primo parziale sul (22-24). L’inizio di seconda frazione, però, non è dei migliori per i padroni di casa che subiscono l’aggressività della formazione di Galli e commettono qualche leggerezza difensiva di troppo. Ne approfittano Zucca e Allegretti che con le loro schiacciate portano Chieti sul +6 (22-28). Ma la Gsa Udine non ci sta. Okoye piazza la tripla al minuto 1 e 47 (25-28), strappando gli applausi di un caloroso pubblico presente sugli spalti del palazzetto di Cividale. Dopo un batti e ribatti l’Apu finalmente agguanta il pareggio dopo 3’08” grazie ai tre punti infilati da Traini (30-30). Ancora una volta è il play ex Recanati a dare la scossa ai bianconeri. A 3’48” dal termine del secondo quarto Cuccarolo, appena entrato, piazza i due punti che portano i padroni di casa avanti per la prima volta (34-32). Truccolo completa l’opera con altri tre punti (37-32) frutto di una conclusione da due punti e un tiro libero realizzato. Il parziale aumenta a 1’18” dalla fine del periodo grazie a un’intuizione di Ray (39-35). Lo stesso Ray chiude sigla gli ultimi due punti prima dell’intervallo lungo (41-37). Nel terzo periodo Mortellaro rimette in partita i suoi (41-39) con due liberi trasformati (fallo di Okoye). Da questo momento comincia un’altra partita. Castelli sigla il 43-39 dopo un minuto e 34″ di gioco, ma subito dopo Chieti dà il via a un confronto stretto, punto a punto. Decisivo, ancora una volta, il canestro di Castelli a 2’04” dal termine che riporta in vantaggio i padroni di casa (52-51). Subito dopo Cuccarolo con coraggio prende un rimbalzo offensivo e mette a segno il +3 (54-51). A 33 secondi dalla fine, poi, Ray fissa il parziale sul 56-51. Il quarto e ultimo periodo si apre con una magia di  Truccolo (59-51), che regala il massimo vantaggio ai suoi (+8). Subito dopo Ray trasforma uno sui due liberi a disposizione (60-51) per fallo dell’ex Piazza. La Gsa Udine acquista sempre più consapevolezza e dopo 2 minuti e 14″ Cuccarolo sigla il 62-51, a cui  subito dopo fanno seguito le triple di Ray (65-53) e Traini (68-53). I friulani danno la sensazione di avere la partita in pugno e nonostante qualche errore di troppo (da segnalare i due liberi falliti da Ferrari), mantengono le distanze dagli avversari. Nel finale i ragazzi di Lardo si limitano ad amministrare, come dimostra il punteggio definitivo 79-64.

IL TABELLINO

GSA UDINE – PROGER CHIETI 79-64

(22-24, 41-37, 56-51)

GSA UDINE: Diop 1 punto, Castelli 18 punti, Okoye 8, Zacchetti 2, Truccolo 10, Nobile, Cuccarolo 6, Traini 8, Ferrari 2, Vanuzzo 2, Chiti ne, Ray 22. All. Lardo.

PROGER CHIETI: Golden 5 punti, Mortellaro 13, Clemente, Piazza, Allegretti 6, Venucci 7, Piccoli 4, Zucca 8, Sergio 6, Davis 15. All. Galli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy