Gsa Udine sotto processo: scatta il ritiro a Gemona

Gsa Udine sotto processo: scatta il ritiro a Gemona

La società ha revocato i giorni di riposo previsti per la sosta del campionato e ha deciso di mandare la squadra in ritiro per ricompattare il gruppo e ritrovare brillantezza

Il ko nel derby con Verona ha fatto scattare l’allarme in casa Gsa Udine. Ieri pomeriggio al palasport di Cividale la formazione di coach Lino Lardo è apparso eccessivamente “morbida” e poco convinta, contro una Tezenis in gran spolvero che non ha concesso nulla (o quasi) ai padroni di casa. Proprio l’atteggiamento della squadra non è piaciuto alla dirigenza che ha deciso di spedire la squadra in ritiro.

Questa mattina – si legge sul sito ufficiale del club – il presidente Alessandro Pedone ha voluto rivedere le immagini della partita contro Verona a mente fredda insieme al gm Davide Micalich. L’opinione di entrambi è che, pur al cospetto di una squadra che si è dimostrata super competitiva, si potesse dare di più sotto l’aspetto dell’impegno e dell’atteggiamento. In parole povere si sarebbe dovuta vendere più cara la pelle, nel rispetto della società, che non lesina impegno ed è sempre a disposizione del gruppo, e dei tifosi, come sempre splendidi e partecipi, insomma dei colori bianconeri. La società ha quindi deciso di abolire i giorni di riposo previsti in concomitanza delle Final Eight di Coppa Italia e di predisporre un immediato ritiro a Gemona del Friuli nelle giornate di mercoledì 1, giovedì 2 e venerdì 3 marzo, in modo da compattare il gruppo e ritrovare brillantezza fisica in vista del rush finale. La squadra quindi riprenderà normalmente il programma di allenamenti domani pomeriggio al palasport di Cividale“.

La società ha, poi, annunciato che in settimana saranno rese note le modalità relative alla vendita dei biglietti del prossimo match interno, ovvero il derby, tanto atteso da anni, contro l’Alma Trieste in programma domenica 19 marzo alle 18 (salvo variazioni di orario per la concomitanza della sfida di serie A tra Udinese e Palermo, ma al momento non sembra che ci sia tale possibilità).

(foto: ZAMOLO)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy