La Gsa Udine saluta Cividale con una straordinaria vittoria

La Gsa Udine saluta Cividale con una straordinaria vittoria

I bianconeri conquistano il sesto successo consecutivo ai danni della Fortitudo Bologna per 82-68. Mvp dell’incontro Okoye con 28 punti. Ultima gara in bianconero per il capitano Manuel Vanuzzo

Promessa mantenuta: la Gsa Udine chiude la sua prima stagione in serie A2 con una straordinaria vittoria davanti al pubblico amico. I bianconeri, infatti, questa sera ha piegato la Kontatto Bologna al palasport di Cividale con un netto 82-68, seconda affermazione stagionale contro il blasonato team di Matteo Boniciolli e sesta consecutiva dopo i successi con Trieste, Mantova, Ferrara, Jesi e Treviso. Un finale da grandi, non c’è che dire. Che forse avrebbe potuto dire qualcosa di più in termini di classifica (i friulani hanno chiuso al nono posto del girone Est), ma che rappresenta una base importante per nuovi traguardi. La Fortitudo, invece, chiude la stagione al quinto posto, ma tra poco comincerà il suo cammino nei meritati play-off. Discorso solo rimandato per i colori bianconeri…

Una sola assenza per coach Lardo (praticamente un record), ovvero Joel Zacchetti (influenzato), ecco quindi il quintetto di partenza: Nobile, Veideman, Okoye, Vanuzzo e Fall. Sul fronte opposto, l’ex Boniciolli schiera dal primo minuto: Ruzzier, Montano, Raucci, Mancinelli, Knox. A rompere il ghiaccio – dopo il minuto di silenzio in onore del ciclista Michele Scarponi, scomparso in un tragico incidente questa mattina – è Nobile con la prima tripla dell’incontro dopo 36 secondi (3-2). La Fortitudo risponde 16 secondi dopo con Mancinelli (3-2). Da questo momento le due squadre si studiano, senza alzare eccessivamente il ritmo. Dopo 2 minuti e 33 secondi di gioco la tripla di Ruzzier porta per la prima volta in vantaggio gli ospiti (4-5), che restano avanti fino al metà periodo quando Okoye pesca la tripla del momentaneo 9-9. La situazione di equilibrio viene spezzata solo a due minuti e 10 secondi dalla prima sirena quando i due liberi su due messi a segno da Veideman (fallo di Marchetti) portano i friulani a +4 (17-13). ll primo periodo si chiude con i due liberi trasformati da Okoye (fallo di Gandini), sul punteggio di 21-18. Nel secondo periodo Lardo inserisce in cabina di regia Traini ed è proprio l’ex Recanati a fornire l’assist vincente a Ferrari per il +5 (23-18). Il numero 12 bianconero trascina i suoi con due triple e due canestri da due in due minuti che portano il vantaggio dei padroni di casa a +13 (33-20) a 7 minuti e 15 secondi dall’intervallo lungo. A parte qualche attimo di incertezza, la Gsa Udine mantiene le distanze dagli avversari toccando addirittura il +15 a un minuto dal termine grazie a una tripla di Fall (42-27). A tempo (quasi) scaduto arrivano gli ulteriori due punti di Knox che fissano il secondo parziale (42-29). Nel terzo periodo la Fortitudo scende in campo con la voglia di ridurre lo svantaggio ma commette una serie di errori sotto canestro che favorisce la Gsa Udine, a canestro con Veideman dopo un minuto e 45 secondi di gioco (44-29). Dopo quasi quattro minuti Okoye porta l’Apu sul +16 (massimo vantaggio, 47-31) e a metà periodo la tripla di Vanuzzo aumenta ulteriormente il distacco (50-33). La Fortitudo si affida alla tecnica di Knox, ma non basta. A 3 minuti e 36 secondi dalla terza sirena sono addirittura 21 i punti che separano le due formazioni (57-36), grazie ai canestri di Okoye, Veideman e Ferrari (su assist di Fall). Nel finale di periodo Bologna si riavvicina con le triple in serie di Italiano e Knox, ma Traini a 15 secondi dalla sirena fissa il terzo parziale sul 65-50. Il quarto periodo si apre sotto i colpi degli emiliani: le triple di Ruzzier e Italiano fanno scendere a 9 i punti di distacco dai friulani (65-56), che si riprendono dopo un minuto e 20 di gioco con Okoye, autore di una tripla (68-56). Seppur senza alzare troppo il ritmo, Udine controlla e a metà periodo è sul 74-58. A 4 minuti e 41 secondi dalla fine del match, i direttori di gara fischiano un fallo tecnico a Boniciolli per proteste. In lunetta si presenta Pinton che non sbaglia (77-58). Il finale è ancora a firma della Gsa Udine che viene omaggiata dai propri numerosissimi supporters con la ola a due minuti dall’ultima sirena della stagione. Udine continua a spingere, la Fortitudo si arrende per un 82-68 che non ammette repliche.

 

IL TABELLINO

GSA UDINE – KONTATTO BOLOGNA 82-68

(21-18, 42-29, 65-50)

GSA UDINE: Diop, Gatto, Okoye 28 punti, Veideman 15, Nobile 4, Mastrangelo, Traini 13, Pinton 8, Ferrari 6, Vanuzzo 5, Fall 3. All. Lardo.

KONTATTO BOLOGNA: Marchetti, Mancinelli 6, Candi 5, Legion ne, Ruzzier 10, Campogrande 7, Montano 7, Costanzelli ne, Gandini 2, Raucci 1, Knox 19, Italiano 11. All. Boniciolli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy