Mondiali U19, l’Italia non supera l’ostacolo americano

Mondiali U19, l’Italia non supera l’ostacolo americano

Le azzurre di Lucchesi partono molto bene, ma nella seconda parte di gara si devono arrendere dinanzi allo strapotere degli Usa. Finisce 66-49

L’impresa rasentava l’impossibile e così ha detto anche il campo. Al termine di una gara meno scontata del previsto, ma molto in salita per l’Italia, gli Usa hanno conquistato la terza vittoria su tre gare giocate nella fase a gironi dei Mondiali Under 19 femminili in corso di svolgimento tra Udine e Cividale. Il finale 66-49 per le ragazze di Suzanne Mc Connell-Serio conferma il primato del girone. Terzo posto per le azzurre che scenderanno in campo nuovamente domani alle 20.45 al PalaCarnera – che questa sera ha offerto uno spettacolo eccezionale con quasi 2.500 spettatori presenti – per gli ottavi di finale contro la Spagna.

Partenza meno “hard” del previsto da parte degli Usa che dopo i primi due punti Mondiali Under 19 Italia Usa Carnera 3iniziali, si fanno raggiungere dalle ragazze di Lucchesi, brave a chiudere gli spazi alle avversarie e a farsi trovare pronte sotto canestro. Ne nasce un quarto non brillantissimo, ma molto combattuto che l’Italia chiude a +1 (12-13). La seconda frazione viaggia sulle stesse note con gli Usa che provano a emergere con una strepitosa Harris, ma non riescono a fuggire e chiudono il secondo quarto in vantaggio di tre lunghezze (24-21). Dopo l’intervallo lungo gli Stati Uniti cambiano volto: aumentano l’aggressività e migliorano la precisione sotto canestro. L’Italia combatte con le armi che ha a disposizione, ma non basta. A tre minuti dalla terza sirena le americane conducono per 41-30. Difficile tenere il ritmo di Harris & co. Ianezic strappa gli applausi di un caldissimo pubblico con qualche giocata tecnica, ma perde qualche pallone di troppo. Madera è efficace negli intercetti ma non sempre sceglie la soluzione ideale nel pitturato. Decisamente positiva la prova di Anna Togliani, che tiene in corsa le azzurre, ma il team di Suzanne Mc Connell-Serio aggredisce a tutto campo e non concede nulla alle padrone di casa. Il terzo quarto, dunque, spezza la gara (52-39). Nell’ultima frazione gli Usa prendono definitivamente il largo. Raggiungendo anche i 20 punti di vantaggio. Più che onorevole il risultato finale di 66-49 che consegna il terzo posto nel girone alle azzurre.

Oggi si sono giocate anche: Ungheria-Australia (51-75), Giappone-Messico (91-52), Canada-Lettonia (74-70), Francia-Korea (63-53), Puerto Rico-Russia (50-85) ed Egitto-Spagna (71-88).

Classifica al termine della fase a girone:

GIRONE A: Usa 6 punti, Cina 5, Italia 3, Mali 2.

GIRONE B: Russia 6 punti, Spagna 5, Egitto 4, Puerto Rico 2.

GIRONE C: Canada 6 punti, Francia 5, Lettonia 4, Korea 3.

GIRONE D: Giappone 6 punti, Australia 5, Ungheria 4, Messico 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy