Serie A2, secondo stop di fila per la Delser Udine: festeggia Costa

Serie A2, secondo stop di fila per la Delser Udine: festeggia Costa

Ieri sera le ragazze di Amalia Pomilio sono state superate al PalaCarnera per 55-63. Mvp tra le friulane Blazevic e Vicenzotti con 19 punti a testa

di Redazione

Dopo Marghera, la Libertas Basket School ha trovato un altro stop. Questa volta, però, le ragazze di coach Amalia Pomilio hanno lottato per quaranta minuti, mettendo in difficoltà la seconda forza del girone, una squadra ben attrezzata e con tanti punti nelle mani. Al PalaCarnera, nell’ultima gara casalinga del 2017, la Delser ha ceduto a Costa Masnaga per 55-63. Prima della pausa natalizia, però, le udinesi avranno l’opportunità di rifarsi e tornare al successo: sabato prossimo si gioca il derby regionale con il Sistema Rosa Pordenone e in casa Delser l’intenzione è quella di chiudere l’anno nel migliore dei modi.

CRONACA. Il primo canestro dell’incontro è firmato Mahlknecht: la lunga statunitense deposita il pallone per il primo vantaggio ospite. Risponde capitan Vicenzotti con un 2/2 dalla lunetta. Udine difende molto forte, costringendo le avversarie a numerose palle perse. Il punteggio infatti è equilibrato. Rainis e Blazevic da una parte, Del Pero e Rulli dall’altra siglano i canestri che portano le squadre alla perfetta parità (13-13) a 4’11. Sul finire del quarto si fa sentire anche Baldelli, autrice della tripla che vale il primo parziale (19-23). Il secondo quarto si apre con la “bomba” di Vicenzotti che cerca di trascinare le compagne (22-23). Dall’altra parte però è ancora Baldelli a fare scintille, soprattutto nell’innescare le compagne con assist al bacio. A 7’08, Bianco segna il 24-27; poi Udine subisce un rovinoso break di 11-0 (24-38) che scuote la situazione. Al ventesimo la Delser, nonostante un’ottima Ivana Blazevic, rincorre 32-23. Vicenzotti e Blazevic si fanno sentire anche ad inizio terzo quarto, ma dall’altra parte del campo c’è un’incontenibile Valentina Baldelli che riesce ad eludere gli interventi difensivi delle padrone di casa. A 5’31 Longoni firma il massimo vantaggio (+16, 37-53). Poi è Udine a cambiare marcia: a segno un parziale di 8-0 (45-53) che riapre la partita e che viene interrotto solo dal canestro di Mahlknecht alla fine della frazione (45-55). Ad inizio di quarto periodo, Visconti trova immediatamente un canestro dai sei e settantacinque. La Delser risponde bene, riuscendo a rallentare il gioco delle avversarie, ma fatica a trovare il canestro. A 4 minuti dalla fine Vicenzotti infila gli ultimi due punti del match, quelli che valgono il 55-63 finale: da qui in poi canestri inviolati. La Libertas ruba tanti palloni senza riuscire però a concretizzarli in fase offensiva e a riaprire la gara.

IL TABELLINO

DELSER LBS UDINE – B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA 55- 63
(19-23; 32-43; 45-55)

UDINE: Bianco 2, Blazevic 19, Ciotola, Mancabelli 2, Sturma 5, Mio n.e, Vicenzotti 19, Pontoni n.e., Zanelli n.e., Da Pozzo 4, Rainis 3, Romano 1. Coach Pomilio.
COSTA MASNAGA: Longoni 6, Rulli 8, Balossi, Del Pero 9, Baldelli 19, Spinelli n.e., Visconti 5, Meroni, Tibè 6, Mahlknecht 10. Coach Pirola.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy