Nuovo polo del rugby a Udine

Nuovo polo del rugby a Udine

Presentato un progetto di fusione della Rugby Udine e della Leonorso: la nuova società si chiamerà Union Rugby Udine Fvg. E’ in via di definizione una convenzione con il Comune per la realizzazione di nuovi spazi e per la ristrutturazione degli impianti esistenti

Udine capitale regionale del rugby? E’ questo l’intento con il quale è stato presentato oggi nella club house della Leonorso Rugby Udine in via Don Bosco 2 il progetto di fusione tra la Leonorso e la Rugby Udine 1928. Dalla prossima stagione, dunque, le due storiche società udinesi confluiranno in un’unica srl la Union Rugby Udine Fvg, che ingloberà tutte le formazioni giovanili bianconere fino alla prima squadra che milita in serie A.

A illustrare i dettagli dell’accordo è stata la presidente della Leonorso Rugby Udine Daniela Colombo Leonorso Rugby Udine Presidente Daniela Colombo RizziRizzi, coadiuvata dalla dirigente Silvia Di Bert. Tra i principali obiettivi individuati figurano la realizzazione di un centro funzionale per le esigenze di un polo rugbistico unico e la presenza di una struttura tecnica di alto profilo per innalzare livello del club. A tal riguardo Rizzi ha sottolineato che sono “in valutazione tre curricula per seguire il progetto dall’Under 6 alla serie A“. Inoltre con la nuova società verranno create sinergie con gli altri club regionali – come ha tenuto a sottolineare il presidente della Delegazione Rugby Fvg Francesco Silvestri -, secondo un percorso già intrapreso nella stagione appena conclusa e l’Union diventerà punto di riferimento per il rugby regionale, con lo scopo di evitare la migrazione dei talenti nostrani verso club di altre regioni. Anche la gestione amministrativo-logistica verrà unificata per trovare sponsor e fondi. “Avendo un numero alto di tesserati si possono ottenere maggiori risorse“, ha sottolineato la presidente.

Anche dal punto di vista strutturale sono previste imminenti novità. Da diverso tempo, infatti, sono in corso contatti con il Comune di Udine per la redazione di una convenzione per la ristrutturazione e l’ampliamento delle strutture dedicate al rugby in città. Nello specifico sono previste tre fasi, che riguardano in particolare gli impianti di via Valente e di via XXV aprile, mentre per lo stadio Otello Gerli di via del Maglio (dove gioca la Rugby Udine 1928) sono in programma lavori di ristrutturazione “esterni” alla convenzione, grazie a un contributo straordinario regionale. Sempre in tema di impiantistica, è stato annunciato l’addio della Leonorso dall’istituto Bearzi, che ha ospitato i giovani rugbisti dal 2013 fino a oggi. Dalla prossima stagione, quindi, minirugby e le varie Under dovranno migrare in altre sedi (via Valente).

Per quanto riguarda, invece, i dettagli finanziari verrà creata una nuova srl con capitale sociale di 100mila euro (indicativo), che sarà composta per il 25 per cento dalla Leonorso; e per un altro 25 per cento dalla Rugby Udine. Dai due “rami” verranno create due associazioni “Amici della Leonorso” e “Amici della Rugby Udine” che consentirà ai rispettivi interessati di sottoscrivere quote a partire da 50 euro. Ancora non è stato ufficializzato l’organigramma della nuova società, nel quale confluiranno dirigenti di tutte le realtà presenti, ma ciò che è stato sottolineato più volte è il desiderio di superare le logiche individuali per mettere in atto un vero lavoro di squadra, al fine di traghettare il rugby udinese verso nuovi traguardi e mantenere vivo un movimento, che sta registrando un sempre crescente numero di appassionati.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy