Rugby: L’U16 bianconera sconfitta di misura dal Petrarca Padova

Rugby: L’U16 bianconera sconfitta di misura dal Petrarca Padova

I ragazzi dell’U16 di Udine sconfitti di misura sul difficile campo del Petrarca

Commenta per primo!

Sconfitta casalinga per la Udine Rugby Junior contro il Petrarca Padova. Un evento che in altre epoche sarebbe stato considerato del tutto normale, visti la storia e il blasone dell’avversario veneto, da sempre tra i grandi club della pallovale italiana (con 12 scudetti assoluti in bacheca). Eppure la debaclé di domenica scorsa all’Otello Gerli, sebbene di misura (12 a 13) e con molte attenuanti, ha lasciato un retrogusto amarissimo nell’ambiente bianconero. Anche questo è un indice significativo del valore raggiunto e delle ambizioni che la società friulana ormai si prefigge.

Come dicevamo, i giovani ruggers udinesi hanno avuto più di qualche attenuante. In primis le tante assenze, che hanno obbligato i tecnici a dei veri giochi di prestigio per allestire una formazione competitiva, in particolare in prima e terza linea e tra i centri.

Il Petrarca è partito subito forte e per larghi tratti del primo tempo ha messo le tende nella metà campo udinese, non riuscendo però a marcare alcuna meta, grazie all’attenta difesa dei padroni di casa. I primi a rompere il ghiaccio e a piazzare una marcatura pesante sono proprio i friulani che con un ottimo movimento complessivo riescono a costruire la prima vera occasione e a concretizzarla.

C’è subito la risposta dei padovani, che riescono ad andare in meta, sfruttando una dormita generale della difesa bianconera. Si va così al riposo con gli ospiti in vantaggio per 8 a 5.

Al rientro, invece di essere i friulani a condurre il gioco per recuperare lo svantaggio, sono proprio i veneti a buttarsi in attacco e ad andare in meta, portando il risultato sul 13 a 5.

A questo punto c’è la risposta bianconera, che però arriva troppo tardi. La Udine Junior riesce solo a ad accorciare lo svantaggio, grazie ad una seconda meta, frutto di un’altra pregevole azione corale.

Questo il commento dell’head coach Ennio Furlanich a fine match: “ Abbiamo patito qualche infortunio e qualche defezione di troppo, dovuta a mali di stagione. Ma soprattutto i ragazzi sembrano appagati dal risultato fin qui raggiunto, quando invece sarebbe il caso che tornassero ad avere la fame agonistica dimostrata nei primi turni”.

Questa la chiosa di Riccardo Robuschi:Abbiamo avuto grosse difficoltà nella conquista del pallone, sia nelle fasi statiche che dinamiche. Il lavoro che facciamo in settimana non viene portato in campo alla domenica e questo ci mette in grossa difficoltà nell’organizzazione e nella preparazione del programma settimanale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy