Rugby: L’Under 16 bianconera sconfitta di misura in casa del Petrarca Padova

Rugby: L’Under 16 bianconera sconfitta di misura in casa del Petrarca Padova

I risultati delle giovanili del Rugby Udine: l’U16 ko a Padova

Commenta per primo!

Non è stata certo una trasferta da ricordare quella della formazione Under 16 della Udine Rugby Junior in casa del Petrarca Padova, uno dei club più ricchi di storia e blasone della pallovale italiana. E non per demerito degli atleti udinesi, bensì per le condizioni in cui è maturata una sconfitta di misura (20 a 13 per i petrarchini) e forse immeritata, per l’arbitraggio a dir poco controverso e per il clima, decisamente poco ospitale, che si è respirato in tribuna durante il match.

Questo il commento a caldo di coach Colautti: “Giocare a Padova non è mai semplice, sopratutto se anche l’arbitro ti rema contro”.

Dello stesso tenore anche le considerazioni del dirigente Furlanich:  “Aspettavamo una reazione concreta da parte dei ragazzi e così è stato. Abbiamo giocato, abbiamo sbagliato, ma ci siamo impegnati. Certo che non è semplice giocare quando in campo si applicano due pesi e due misure…”

La partita ha visto quindi i friulani uscire dal campo sconfitti, nonostante il grande impegno profuso, in primis per alcuni errori in fase di finalizzazione e per le già citate, discutibili scelte arbitrali.

L’inizio partita è di marca padovana. I padroni di casa prendono in mano le redini del gioco  e vanno subito in meta. La reazione dei friulani non si fa attendere, ma la supremazia territoriale bianconera non si tramuta in marcature pesanti, anche se vengono trasformati 2 calci di punizione tutt’altro che facili.

Il secondo tempo vede sempre i friulani in attacco e i veneti che giocano di rimessa sugli errori degli avversari e ben oltre il limite del regolamento. La partita finisce sul 20 a 13 per i veneti con i bianconeri in attacco, puniti sistematicamente dall’arbitro ogni qual volta si affacciano nei 5 metri avversari.

Ma la nota più negativa della giornata  è stato il pubblico di casa, che non si è distinto per sportività, tanto da fischiare su ogni calcio di punizione, fatto dai friulani. Per non parlare delle parole volate verso i genitori ospiti, presenti al campo per sostenere i propri ragazzi. Un episodio che certamente non ha giovato al blasone e alla reputazione di una delle società storiche del rugby italiano. Fortunatamente, a stemperare gli animi e a riportare tutto nell’alveo del fair play, ci ha pensato il guardalinee petrarchino andandosi a scusare con il pubblico udinese.

Mentre l’Under 14 era a riposo, il mini rugby ha partecipato alla 27esima edizione del Torneo di Mogliano Veneto.

Per i ragazzi della Under 12 un girone eliminatorio di alto livello: Valsugana Padova, Tarvisium Treviso e Amatori Parma sono stati, nell’ordine, i primi avversari della giornata. Avversari che i bianconeri hanno affrontato mettendo in campo un buon rugby; peccato che la differenza la
facciano sempre i dettagli, ed in questo le altre squadre hanno dimostrato di essere più
precise. Buona la partita contro la Tarvisium, che trova il pareggio nel finale a causa di un evidente calo di concentrazione dei nostri.

In semifinale l’avversario è stato il Bassano: in questo incontro il risultato era alla portata dei giovani udinesi ed infatti la vittoria è arrivata al termine di una buona prestazione.

Dopo il pranzo si va in finale contro il Mogliano: i tuttineri, in campo, molto concentrati, non si fanno sfuggire l’occasione di portare a casa un risultato prestigioso contro i padroni di casa. L’attenzione nei dettagli sarà il punto su cui si concentreranno gli allenatori in settimana, in vista dei prossimi impegni.

Stessi avversari nel girone eliminatorio anche per la Under 10: Valsugana e Ruggers Tarvisium e Amatori Parma. Sconfitta giusta anche se evitabile con la squadra padovana , ottima vittoria con la Tarvisium e sconfitta con l’onore delle armi con Parma, dimostratasi squadra di grande spessore.  Nel pomeriggio contro il Bassano una serie di dormite generali hanno portato inevitabilmente ad una sconfitta, subito bilanciata dalla bella affermazione con la Benetton Treviso, nonostante non siano mancati, anche qui, gli svarioni difensivi.

Ruolino di marcia invariato per la Under 8. Nella prima partita i piccoli rugbysti di Udine, pur dimostrando una buona capacità nello spostamento del pallone, subiscono la maggior foga agonistica e la voglia di avanzare dell’avversario. Il confronto termina 7 a 1.

Seconda partita contro la Tarvisium: si nota fin da subito la maggior evoluzione dei giocatori trevigiani (secondi classificati alla fine del torneo), sebbene i nostri ragazzi affrontino l’avversario con grande grinta e decisione risultato 8 a zero per i veneti.

Terza partita contro l’Amatori Parma: i ragazzi riescono finalmente ad esprimere il loro gioco e le cose apprese in allenamento. E’ la prima e unica vittoria del torneo per 4 a 3.
La fiducia ritrovata dura purtroppo poco, in quanto nel girone del pomeriggio giungono 3 sconfitte, le prime due abbastanza pesanti contro Castellana e Leonorso; la terza più contenuta contro Abano Terme. Il bilancio rimane positivo perché si migliora il piazzamento della scorsa
stagione, ma il lavoro da fare è ancora molto, soprattutto sull’aspetto emotivo. Al primo torneo di livello si sono visti tutti i limiti di bambini abituati ad emergere troppo agevolmente nei concentramenti domenicali regionali. Nelle prossime 2 settimane gli educatori lavoreranno sull’avanzamento, sia in difesa che in attacco e sull’aggressività agonistica.

Infine bell’esordio per l’Under 6,  al suo primo torneo in assoluto. I mini ruggers udinesi hanno giocato si sono divertiti nell’atmosfera festosa di questa grande kermesse. Una splendida esperienza che tutti i piccoli protagonisti della squadra bianconera sperano di ripetere al più presto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy