Rugby, Mondiali U20: Inghilterra e N.Zelanda in finale

Rugby, Mondiali U20: Inghilterra e N.Zelanda in finale

Con la conclusione della quarta giornata del World Rugby U20 Championship “Italia 2015”, si è delineata la griglia delle finali del Torneo.

Sabato 20 giugno allo stadio “Zini” di Cremona, alle 20.30, saranno Nuova Zelanda e Inghilterra a giocarsi il titolo di Campione del mondo Under 20, in una riedizione della finale che si giocò a Padova quattro anni fa.

I “Baby Blacks” nella semifinale di Calvisano hanno dovuto faticare poco contro la Francia (45 a 7), infatti già al termine della prima frazione di gioco avevano messo a segno ben quattro mete, che a fine partita saranno sette contro una sola dei transalpini. Top scorer della partita l’ala Tevita Li che, con le tre segnature di oggi, diventa anche il “metaman” di tutti i tempi nei Mondiali U20, avendo varcato la linea per ben 13 volte in due edizioni del Campionato.

Il nome della seconda finalista dell’edizione 2015 è arrivato dal match tra Sudafrica e Inghilterra, nel quale la nazionale della Rosa ha avuto la meglio sui “Junior Springboks” per 28 a 20, in una partita equilibrata fin dall’inizio che ha visto i sudafricani tentare la rimonta in extremis sugli avversari. L’Inghilterra, campione uscente, potrà così difendere il titolo conquistato lo scorso anno in Nuova Zelanda e tentare di vincere il terzo Campionato consecutivo, attaccando il record di quattro della Nuova Zelanda.

Nella finale per il terzo e il quarto posto, sempre allo stadio “Zini” di Cremona ma alle 18.30, di conseguenza si scontreranno i vicecampioni uscenti del Sudafrica e la Francia.

Sempre Cremona, con inizio alle 16.30, sarà il teatro dello scontro-salvezza tra gli Azzurrini, oggi sconfitti 46 a 5 sotto il peso delle 7 mete dei Pumitas, e Samoa che, a sorpresa, ha ceduto 29 a 12 al Giappone. Per i nipponici si tratta della prima vittoria in assoluto nella manifestazione che ha anche sancito la salvezza anticipata della nazionale del Sol Levante, un po’ da tutti pronosticata come la “Cenerentola” del torneo, e che invece disputerà la finale per il nono posto a Viadana (sabato 20 ore 16.30) con l’Argentina.

Nelle altre partite della giornata, a Calvisano l’Australia a vinto 31 a 21 con la Scozia, mentre il Galles ha capitalizzato nel miglior modo il vantaggio maturato nel primo tempo e alla fine degli 80 minuti è riuscito, senza troppa fatica, a bloccare le velleità dell’Irlanda sul 22 a 12. Quindi, per chiudere il quadro delle finali, Australia e Galles si giocheranno il quinto posto (a Viadana il 20/6 alle 20.30) e sarà il derby britannico tra Scozia e Irlanda, allo stadio “Zaffanella” (inizio ore 18.30), a decidere chi occuperà la settima piazza.
(Federugby)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy