Rugby Pasian di Prato, buona prova dell’Under 12

Rugby Pasian di Prato, buona prova dell’Under 12

Doppio successo per i ragazzi friulani contro Vittorio Veneto e Piave. Sfortunata l’Under 16 che, nonostante una gara ben giocata viene superata dall’Alpago per 12-14. Ancora un ko per l’U18

di Redazione

Fine settimana pienamente operativo per le formazioni del Rugby Club Pasian di Prato. Grandi soddisfazioni dai piccolissimi dell’Under 6, impegnati nel loro primo Festival a San Donà, mentre U8, 10 e 12 sono scese in campo nel raggruppamento di Vittorio Veneto. Doppia sfida per l’U14, mentre U16 e 18 non sorridono.

UNDER 6. Domenica scorsa l’Under 6 ha partecipato al suo primo Festival della stagione a San Donà di Rugby Pasian di Prato Under 6Piave, schierando due squadre. Nonostante la nebbia e il freddo, entrambe le formazioni sono arrivate prime nel loro girone e hanno giocato le finali contro i due team del San Donà. Tutti i bambini hanno messo in pratica le abilità apprese in allenamento, facendo un bel gioco di squadra e riuscendo a vincere il Festival.

UNDER 8. Bella esperienza per l’U8 nel raggruppamento sulle colline venete. Giocare sotto gli alberi, con il fango, ha certamente aiutato il divertimento dei piccoli atleti friulani. In campo due squadre (senza riserve date le assenze): la prima ha vinto tre partite e ne ha persa una, complice anche il terreno allentato. La seconda, invece, ha dimostrato coraggio e voglia di non mollare, portando a casa un successo e tre sconfitte.

Rugby Pasian di Prato Under 10UNDER 10. Complici le assenze dell’ultima ora, l’U10 schiera due squadre, con una sola riserva. La giornata si dimostra subito in salita per entrambi le compagini, che faticano nella trasmissione del pallone e nella presenza sui punti d’incontro. Altra nota non positiva è stata la difesa, vero tallone d’Achille della trasferta. Non mancano, però, le note positive, a cominciare dall’esperienza accumulata contro squadre più esperte. Tante, insomma, le indicazioni raccolte dai tecnici per recuperare le lacune evidenziate.

UNDER 12. Buona prestazione delle linci del Pasian di Prato: vincono il concentramento, imponendosi in entrambe le partite contro Vittorio Veneto (11-8) e Piave (14-3), sopravanzate sul piano del gioco e nel numero di talenti espressi. Le 25 mete sono state realizzate da sette giocatori, a conferma di un discreto sfruttamento dello spazio. C’è ancora tanto da perfezionare, ma le indicazioni odierne lasciano ben sperare. Sono scesi in campo Bravi, De Nobili (7 mete), Del Forno (una meta), Fuligni (una meta), Grimaz, Montenuovo (8 mete), Noselli (5 mete), Peres, Pilutti, Ponte, Quagliaro, Vuattolo (una meta), Wilson (2 mete) e Zanco.

UNDER 14. Doppio impegno per l’U14 del Pasian di Prato che ha sfidato San Marco Venezia Mestre (sfida vinta per 43-0) e il Pedemontana Livenza – Rugby Maniago (perdendo per 39-0). Nel primo match, i friulani partono forte, imponendo il loro gioco e relegando gli avversari nella loro metà campo; il collettivo appare ben amalgamato e affiatato. Buone le fasi statiche, ma anche la pulizia delle ruck. Pasian sviluppa un buon rugby su linee verticali e riesce a scardinare la difesa veneziana sia in mezzo al campo sia sulle fasce. Nella seconda partita, gli ospiti mettono in campo una formazione votata alla fisicità: tra Pedemontana e Maniago nasce una squadra di tutto rispetto, con un gioco semplice ma efficace, che permette di andare in meta in numerose occasioni. I pasianesi sono in netta inferiorità fisica e pagano la differenza, pur mostrando impegno e sacrificio. “Sono molto felice per la prima gara – commenta coach Daniele Taddio -. Nella seconda abbiamo un po’ pagato, ma anche questo ci permetterà di continuare a crescere”.

UNDER 16. Una bella prestazione non basta a portare a casa una partita giocata quasi interamente dalla compagine friulana, costretta a cedere per 12-24 dall’U16 del Rugby Alpago. “Sono mancate l’esperienza e il cinismo che servono per vincere le partite“, commenta il tecnico Simone Lentini, che guida la formazione assieme a Giannangeli e Colautti. Nell’analisi di fine partita, gli allenatori si ritengono comunque soddisfatti della netta crescita dei ragazzi e sono certi che i risultati non tarderanno ad arrivare. Nel match contro l’Alpago, squadra d’esperienza e con un’ottima fisicità, i friulani dimostrano di assimilare bene il lavoro fatto in allenamento, concentrato soprattutto sulla fase difensiva. Salvo qualche errore individuale, i pasianesi hanno retto molto bene sugli attacchi dei veneti. In fase di attacco, invece, bisogna ancora migliorare il dettaglio tecnico, ma il movimento collettivo inizia a vedersi. Domenica l’U16 sarà chiamata a una trasferta impegnativa a Belluno, prima di una breve pausa che permetterà di recuperare gli infortunati.

UNDER 18. Un’altra sconfitta per l’Under 18 del Pasian di Prato. I ragazzi di Montorfano e Cittaro non riesco a vincere neanche contro il Venezia Lido. A inficiare la prestazione sono le scelte, non corrette, che la squadra ha compiuto durante il secondo tempo, complice anche un po’ di calo fisico. In settimana, i ragazzi e i tecnici si troveranno per fare il punto della situazione e chiarire aspetti tecnici e tattici che i giocatori non hanno ancora assimilato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy