Rugby: Twickenham incorona la Nuova Zelanda

Rugby: Twickenham incorona la Nuova Zelanda

Commenta per primo!

La Nuova Zelanda batte l’Australia 34-17 (16-3) nella finale della Coppa del Mondo di rugby. Twickenham incorona così  i più forti, la Coppa del Mondo di rugby va per la terza volta alla Nuova Zelanda che si impone nettamente sull’Australia nella finale di Londra: gli All Blacks hanno dominato il primo tempo, sofferto quando sono rimasti in inferiorità numerica, ma sono usciti alla distanza trascinati da un impeccabile Dan Carter, il migliore in campo.

Finisce anche il tabu che vedeva gli All Blacks sul tetto del mondo solo in occasione dei mondiali di casa (1987 e 2009): il mondiale inglese ha premiato i migliori, alla 14/esima partita vinta di fila in una fase finale della Coppa.

Nuova Zelanda: BR Smith (1’st Williams), Milner-Skudder (25’st Barrett), Smith, Ma’a Nonu, Savea, Carter, AL Smith (31’st Kerr-Barlow), Read, McCaw, Kaino (31’st Vito), Whitelock, Retallick, OT Franks (14’st Faumuina), Coles (25’st Mealamu), Moody (19’st BJ Franks). (20 Cane). All.Steve Hansen.

Australia: Folau; Ashley-Cooper, Kuridrani, Giteau (27’pt Beale), Mitchell (26’st Toomua, 30’st Mitchell); Foley, Genia (30’st Phipps); Pocock, Hooper, Fardy (20’st McCalman); Simmons, Douglas (15’pt Mumm); Kepu (19’st Holmes), Moore (15′ Polota-Nau), Sio (19’st Slipper). All.Michael Cheika.

Arbitro: Nigel Owens (Galles)

Marcatori: nel pt 7′ Carter c.p., 14′ Foley c.p., 27′ Carter c.p., 36′ Carter c.p., 39′ Milner-Skudder meta tr. Carter; nel st 2′ Ma’a Nonu meta, 13′ Pocock meta tr. Foley, 24’st Kuridrani meta tr. Foley, 30’st Carter drop, 35′ Carter c.p., 39′ Barrett meta tr Carter Note: 12’st BR Smith espulsione temporanea Spettatori: 81.000. (Foto Zimbio)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy