Rugby: Udine attende Valpolicella per continuare la marcia

Rugby: Udine attende Valpolicella per continuare la marcia

Il Rugby Udine atteso dal test con Valpolicella per continuare la marcia nella poule Play Out di Serie A

Commenta per primo!

Dopo l’ottimo avvio del girone 2 della poule play-out, con il successo per 24-42 sul campo di Torino, la Rugby Udine 1928 torna tra le mura amiche del Gerli. L’appuntamento con il secondo turno della seconda fase di serie A è per domenica 31 gennaio alle 14.30 contro il Valpolicella Rugby 1974 che, all’esordio, è stato fermato sul 10-14 dal Valsugana; arbitro del match Giuseppe Vivarini.

In vista dell’incontro, coach Maurizio Teghini ha dovuto ancora fare i conti con l’infermeria: “Siamo rientrati dal Piemonte con tante botte da smaltire, quindi anche questa settimana non è stata molto tranquilla… Per la sfida con i veronesi dovremmo recuperare Flynn, mentre sono in forse i nostri giovani Braccagni, Del Tin, Picchietti e Sabot”.

Valpolicella – continua il tecnico – schiera una mischia molto pesante e può contare su un bel numero 10, il mediano di apertura sudafricano Martin Thomsen, che usa bene il piede; per questo, dovremo fare molta attenzione nel triangolo difensivo. Complessivamente, i veronesi offrono un rugby semplice e ritmo basso: noi non dovremo adeguarci, ma puntare a imprimere maggiore velocità”.

Rispetto ai risultati della prima giornata, che hanno visto imporsi tutte le formazioni uscite dal girone dei tuttineri, Teghini non ha dubbi: “E’ un’ulteriore conferma del fatto che il nostro raggruppamento era tra i più competitivi e, alla fine, tutte le squadre potevano ambire ai play-off. La differenza l’hanno fatta i dettagli e qualche gara non interpretata al meglio. Ora, però, dobbiamo concentrarci sulla seconda fase, con l’obiettivo di centrare quanto prima la quota salvezza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy