Rugby: Udine cede con Tarvisium

Rugby: Udine cede con Tarvisium

ASD RUGBY UDINE 1928 vs RUGGERO TARVISIUM risultato finale 14–28 (mete 1-3) 0-4 punti; primo tempo: 6-16 (mete:0-1)

Marcatori:5^CP Pizzinato, (0-3), 7^ CP Pizzinato, (0-6), 9^ CP Barella (3-6), 25^Meta Tecnica Tavisium TR Pizzinato (3-16), 40^CP Barella (6-16). SECONDO TEMPO: 4^CP Barella (9-16), 29^ Meta Groza (14-16), 34^MT Gobbo TR Giabardo, (14-23), 39^MT Lioneri (14-28)

RUGBY UDINE 1928: Lentini, D’Anna, Flynn, Groza, Gerussi(39^ST Rigutti), Barella, Curtolo (35^ Lo Schiavo, 34^ ST Morandini), Folla (20^ST Picchietti), Di Pietro, Macor, Bagolin, Giannangeli (7^ST Amura), Taddio(25^ Morosanu), Corbanese(39^ST Del Tin), Capoccia (25^Cibin),

Allenatore: Maurizio Teghini.

RUGGERS TARVISIUM: Zorzi(34^ST Facchini), Stodart, Furlan, Dugo, Gobbo, Pizzinato(26^ST Gobbo), Giabardo, Lionieri, Lila, Filippin (10^ST Feltrin, 30^ST Piaser), Amadio, Pavanello (26^ST De Paola), Salandria(35^ Fagotto, Zottin(37^ST Scanferlato), Buso(35^ST Magnoler).

Allenatore:Green Craig I van

Arbitro: Blessano

Cartellino Giallo 34^ Bagolin

Altri risultati:

VALSUGANA R. PADOVA ASD vs ASD RUGBY PAESE 32-9 5-0

Rugby Casale ASD vs Rugby Vicenza ASD 41-16 5-0

Classifica:

Valsugana e Casale 5 punti

Tarvisium punti 4

Asd Rugby Udine 1928, Rugby Paese, Rugby Vicenza 0 punti.

Una squadra rinnovata ha accolto il Tarvisium nella prima giornata di campionato. La partita comincia con il Tarvisium in attacco che pressa e guadagna metri. La difesa friulana regge ma è fallosa. Infatti, arrivano subito i primi due calci di punizione che Pizzinato non sbaglia.
Al 7′ minuto si riparte sullo 0-6 con Udine che prova a riguadagnare terreno.
Un fallo dei Trevigiani al 14′ permette a Barella di segnare i primi 3 punti per i padroni di casa.
Il gioco continua in equilibrio senza una predominanza di campo da parte delle due squadre ma i tuttineri soffrono in mischia.
A metà del primo tempo Udine parte con un veloce attacco e una serie di passaggi al largo ma Di Pietro viene fermato poco dopo essere entrato nei 22 avversari.
Il Tarvisium cerca la meta con una moul dominante che i friulani arrestano in maniera fallosa. Si riparte da una mischia che porta a una meta tecnica dei Trevigiani.
Sul 3 – 13, al 25′ Teghini decide di fare i primi cambi: entrano Cibin e Morosano. La difesa friulana regge fino al 34′ quando un giallo di Bagolin permette ai tuttirossi di segnare altri 3 punti.
Udine riparte da una mischia vinta costringendo al fallo il Tarvisium. Barella non sbaglia e si va negli spogliatoi con il tabellone sul 6 a 16.

Nel secondo tempo i friulani hanno sistemato i problemi in mischia e partono all’attacco con uno scatenato D’Anna. La difesa trevigiana tiene ma i friulani riescono a guadagnare un calcio di punizione accorciando le distanze: 9-16.
Udine cerca nuovamente di avanzare ma il Tarvisium difende bene mantenendo il gioco sulla linea dei 22. La partita è particolarmente pesante sul piano fisico: Curtolo e Giabardo sono costretti a uscire per motivi sanitari.
Il gioco continua in maniera equilibrata fino a quando l’esordiente Groza segna la prima meta dei friulani con una palla intercettata; sul 14-16 i tuttineri sembrano poter riaprire la partita, ma gli ospiti mantengono la pressione.
La gara si gioca con frenesia negli ultimi 10 minuti: Udine ha riaperto la partita e cerca di cambiare il risultato ma i tuttirossi si scatenano e con una serie veloce di passaggi portano la palla al largo permettendo al veloce Lila di segnare la seconda meta dei veneti.
Gli ultimi minuti vedono i tuttirossi prevalere nuovamente contro la difesa udinese e, dopo una lunga serie di attacchi, riescono a segnare l’ultima meta. Il tabellone si chiude sul 14-28 per i veneti.
Ecco i commenti dei due allenatori:
Craig Green, ex di turno, ora sulla panchina veneta: “Dopo le partite perse l’anno scorso i giocatori erano carichi per questa sfida. Il primo tempo siamo riusciti, grazie alla mischia chiusa, a fare il punteggio ma Udine ha recuperato bene nel secondo tempo rientrando in partita. I nostri cambi hanno fatto la differenza nel punteggio finale. È stata una bella sfida, combattuta e giocata da entrambe le squadre.”

Teghini : “Partita conclusa dopo i primi 16 punti presi in mischia chiusa. Ma, dopo il cambio dei piloni, nel secondo tempo abbiamo quasi riaperto la sfida, anche se ci è mancato il guizzo finale per andare oltre. Gli avversari hanno approfittato dei nostri errori segnando le ultime due mete. Lavoreremo molto sulla mischia chiusa e sulle uscite di gioco. Speriamo nel recupero di qualche infortunato.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy