Rugby: Udine riparte col piede giusto a Torino

Rugby: Udine riparte col piede giusto a Torino

Il Rugby Udine riparte col piglio giusto sul campo di Torino

Commenta per primo!

Ottimo avvio nella poule play-off per la Rugby Udine 1928, che espugna per 24-42 il campo del Cus Torino, nonostante una formazione molto rimaneggiata, con tantissimi giovani al via. I tuttineri non soffrono la lunga trasferta e, fin dal primo minuto, impongono il proprio gioco. Già al 3′ i friulani sbloccano il risultato con la meta di Schiavon e la trasformazione di Stella (0-7), che disputa un’altra prova molto convincente. Il vantaggio si consolida al 10′ con la segnatura di Rigutti e il bel calcio di Stella (0-14). Torino non ci sta e prova a riaprire la partita, trovando la meta con Friggeri, trasformata da Bombonati (7-14). I friulani sfruttano un fallo per portarsi sul 7-17, grazie al piazzato di Stella, e continuano a premere, trovando un’altra meta con Zorzi al 22′ (7-22). I piemontesi si fanno nuovamente vedere in zona meta e trovano  una segnatura con Friggeri che, grazie al buon calcio di Bombonati, aggiorna lo score sul 14-22. Nel finale c’è spazio per un altro piazzato del mediano di apertura udinese, che manda le squadre al riposo sul 14-25.

Nella ripresa, la prima marcatura arriva dai piedi dell’ex Bombonati, che porta il Cus Torino sul 17-25. Udine non ci sta e inizia a spingere con la sua mischia, centrando al 14′ una bella meta tecnica, traformata da Stella. Ancora il numero 10 dei tuttineri protagonista, dieci minuti più tardi, con un piazzato, che prelude a un’altra marcatura tecnica friulana al 31′, nuovamente trasformata da Stella (17-42). Nel finale, spazio per l’altro ‘ex’ udinese Ursache, che porta la palla oltre la linea friulana; Bombonati non tradisce, chiudendo il match sul 24-42.

Abbiamo portato a casa cinque punti importanti, al termine di una partita non facile”, spiega il tecnico della Rugby Udine, Maurizio Teghini. “Mi fa piacere sottolineare la grande prova della nostra mischia, che ci ha regalato ben due mete tecniche. Questa vittoria ci permetterà finalmente di lavorare con maggiore serenità, dopo due settimane complicate anche dall’emergenza infermeria. Segnalo  l’esordio di Zorzetto, un altro dei nostri giovani che ha ‘assaggiato’ la serie A. In generale, tutti hanno disputato una prestazione convincente e, quando rientreranno gli infortunati, ci sarà sicuramente maggiore competizione. Sul fronte torinese, ottima prova per i nostri ‘ex’ Bombonati e Ursache, tra i migliori in campo per il Cus”.

Cus Torino – Rugby Udine 1928 24-42 (pt. 0-5)

Marcatori: p.t. 3’ m. Schiavon, tr. Stella (0-7); 10′ m. Rigutti, tr. Stella (0-14); 14′ m. Friggeri, tr. Bombonati (7-14); 18′ cp. Stella (7-17); 22′ m. Zorzi (7-22); 25′ m. Friggeri, tr. Bombonati (14-22); 41′ cp. Stella (14-25); s.t. 3′ cp. Bombonati (17-25); 14′ m. tecnica, tr. Stella (17-32); 24′ cp. Stella (17-35); 31′ m. tecnica, tr. Stella (17-42); 41′ m. Ursache, tr. Bombonati (24-42).

CUS Torino: Bellora (33′ pt Alessandrini), Tinebra, Dezzani, Cremonini, Lozzi, Bombonati, Mantelli (35′ st Monfrino), Perrone (36′ st Fatica), Spinelli (36′ st Toresi), Alparone (12′ st Friggeri), Ursache (cap.), Malvagna (8′ st Bandieri), Mattia Racca (15′ st Martina) Nevio Racca, Friggeri (32′ pt Modonutto). All.: Lucas D’Angelo

Rugby Udine: Groza, Zorzi, Gerussi, Properzi, Rigutti (37′ st Zorzetto), Stella, Curtolo (28′ st Barella), Picchietti (8′ st Braccagni), Sabot (28′ st Del Tin), Folla (cap.), Bagolin, Beltrame, Capoccia (4′ st Morosanu), Corbanese (32′ st Mezzavilla), Schiavon (15′ st Cibin). A disposizione: Flynn. All.: Maurizio Teghini

Arbitro: Manuel Bottino (Roma)

Assistenti: Francesco Commone (Napoli) e Riccardo Salafia (Milano)

Cartellini: giallo 9′ st Modonutto (CUS Torino), 27′ st Bombonati (CUS Torino).

Altri risultati: Valpolicella – Valsugana 10-14; Paese – Lumezzane 22-10.

Classifica: Rugby Udine 5; Paese e Valsugana 4; Valpolicella 1; Lumezzane e Torino 0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy