Il Tavagnacco costretto a salutare il tecnico Cassia

Il Tavagnacco costretto a salutare il tecnico Cassia

L’allenatore gialloblù Amedeo Cassia lascia la guida del Tavagnacco a causa di motivi lavorativi imprescindibili: a comunicarlo la società sul proprio sito.

di Redazione

È ancora vivo il ricordo del bagno di folla accorso al Friuli nel match di sabato scorso contro la Juventus, una gara, quella persa dal Tavagnacco per 2-1 in rimonta, che nonostante i tre punti mancati ha saputo regalare all’intero movimento del calcio femminile nostrano un pomeriggio d’orgoglio, di meritato affetto per quanto svolto sin qui dalle ragazze gialloblù in questi anni di Serie A.

Scorrono ancora le immagini del momentaneo 1-0  di Marta Mascarello, quando a interrompere il flusso di highlights vi è la notizia pubblicata nel tardo pomeriggio dal sito ufficiale del club del presidente Moroso: Amedeo Cassia non è più l’allenatore del Tavagnacco. La nota riporta come “motivi lavorativi imprescindibili” abbiano portato a questa decisione. Cassia sedeva sulla panchina delle friulane dal 3 maggio 2016, quando era subentrato in corsa a Sara Di Filippo. Al posto del 57enne, nell’attesa di un sostituto, la prima squadra verrà affidata al tecnico della Primavera Gianni Iacuzzi. Il ringraziamento da parte della dirigenza emerge dalle parole del comunicato gialloblù: “La società, attraverso il suo presidente Roberto Moroso, ringrazia mister Cassia per il lavoro svolto in questi anni, periodo durante il quale ha dimostrato sempre grande professionalità e dedizione”.

Fonte: upctavagnacco.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy