Il Tavagnacco non si ferma più

Il Tavagnacco non si ferma più

Terza vittoria consecutiva e sesto risultato utile per le gialloblu. La soddisfazione dell’allenatore Di Filippo: «Abbiamo giocato bene e siamo riuscite a riscattare il pareggio dell’andata»

Commenta per primo!

Dopo la terza vittoria consecutiva e il sesto risultato utile, c’è entusiasmo in casa Tavagnacco. Messa in archivio la bella vittoria di Venaria Reale, l’allenatore Sara Di Filippo si gode il momento. «Abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alla partita contro il Südtirol, con una prestazione buona che riscatta il mezzo passo falso dell’andata».
Sabato l’Upc ha battuto per 5 a 0 il San Bernardo Luserna della ex Tatiana Zorri, rifacendosi dell’opaco 2 a 2 dell’andata. «In partita abbiamo provato qualcosa di nuovo e le ragazze hanno risposto bene – aggiunge Di Filippo – soprattutto nel secondo tempo, quando siamo tornate al nostro solito modulo, trovando maggiore spazio. Alla fine tutto è andato bene, con un’ottima reazione sia da chi è scesa in campo dall’inizio sia da chi è subentrata».
Ora il Campionato si ferma fino al 16 aprile, quando a Tavagnacco arriverà la Res Roma. «Andiamo avanti così, giornata dopo giornata – chiarisce Di Filippo – e sono certa che potremo toglierci qualche altra soddisfazione».

Prova soddisfacente anche per la capitano Paola Brumana: «Era molto importante l’approccio alla gara, per questo è stato fondamentale mettere subito in chiaro la nostra voglia di vincere e di fare bella figura. Sono contenta per il mio gol ma soprattutto per il segnale dato dalla squadra, che ha risposto alle richieste fatte dal mister». L’infortunio al ginocchio sembra essere solo un lontano ricordo: «Vivo ogni partita come se fosse l’ultima – confida la numero 7 gialloblu –. Sto bene e le cose migliorano settimana dopo settimana: credo di aver ritrovato lo stimolo giusto per poter dare ancora tanto al Tavagnacco».
Contenta per la sua prova Francesca Blasoni, subentrata nel secondo tempo proprio a Brumana: «Siamo state brave, imponendo il nostro gioco fin dai primi minuti. Sono contenta della mia prova e spero di riuscire a dimostrare tutto il mio valore e a ritagliarmi sempre più spazio».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy