Tavagnacco, una sconfitta che fa morale

Tavagnacco, una sconfitta che fa morale

Nonostante i 3 punti persi, l’Upc Tavagnacco torna da Brescia con maggior convinzione. L’analisi di Di Filippo, Del Stabile, Penzo e Bertolini

Commenta per primo!

Una sconfitta che dà morale. Il 2 a 1 subito a Brescia, paradossalmente, ha fatto crescere la convinzione delle giocatrici gialloblu, che hanno fornito una prestazione convincente, mettendo in campo grinta e determinazione. Un bel segnale in vista del match di sabato 23 gennaio, quando a Tavagnacco è attesa la prima in classifica, il Mozzanica.

«Sono molto soddisfatta della prestazione delle ragazze – afferma l’allenatore dell’Upc Tavagnacco, Sara Di Filippo –. Probabilmente meritavamo qualcosa in più: il risultato più giusto era il pareggio. Usciamo comunque a testa alta dal campo di Brescia». Questa l’analisi della partita fatta da Di Filippo: «La squadra ha subito parecchio nel primo tempo, ma è riuscita a farsi valere nella ripresa: le ragazze hanno attaccato senza paura e senza timore, e il gol è arrivato. Purtroppo, con avversari come il Brescia, ogni minimo errore si paga e così è stato. Il segnale dato dalla squadra – assicura l’allenatrice – è stato comunque confortante: siamo lì e possiamo giocarcela con tutti».

Di Filippo ha azzeccato la mossa mandando in campo Sofia Del Stabile, e quest’ultima l’ha ricompensata con un grande gol. «Abbiamo fatto una buona prestazione – commenta la giovane attaccante –. Stavamo tenendo bene quando è arrivata la loro prima rete, probabilmente in fuorigioco. Poi sono entrata e ho segnato: sono contenta, ma se buttavo dentro anche il secondo gol era meglio. Spero di continuare a segnare per aiutare la squadra a fare punti».
Positive le sensazioni dell’estremo difensore del Tavagnacco, Sara Penzo: «Le due squadre hanno giocato alla pari: loro meglio nel primo tempo, noi nel secondo. Però abbiamo perso: questo è il calcio. Faremo meglio sabato prossimo contro il Mozzanica». Sulla sua prestazione, Penzo chiude così: «Penso di essere andata abbastanza bene, un 5,5-6 me lo darei. Sul primo gol del Brescia ho preso la decisione di uscire forse in maniera un po’ avventata, ma me la sono sentita così. Poi ho salvato il risultato in un paio di occasioni».

Non si nasconde l’allenatrice del Brescia, Milena Bertolini: «Abbiamo conquistato 3 punti d’oro contro un Tavagnacco che ci ha messo in grossa difficoltà, soprattutto nel secondo tempo. Ci hanno aggredito e hanno raggiunto il pareggio meritatamente. Poi, nel loro miglior momento, fortunatamente siamo riuscite a reagire e a trovare il vantaggio».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy