Beach Soccer: A Lignano la Samb alza la Supercoppa

Beach Soccer: A Lignano la Samb alza la Supercoppa

La Supercoppa è di nuovo della Samb. Il team di Oliviero Di Lorenzo ha sconfitto il Terracina per 5-4 al termine di un match vibrante, deciso allo scadere dell’extratime da un gioiello del capitano rossoblù Bruno Novo. La Samb si aggiudica il primo trofeo di quattro giorni a tutto beach soccer targato Figc-LND alla Dolomia Beach Arena, adagiata sul Lungomare Trieste (Ufficio 7) di Lignano Sabbiadoro.

L’avvio della Samb è rabbioso. Prima Palma e poi Andre scaldano i guanti a Spada, ma il portiere dei pontini si fa trovare pronto in entrambi le occasioni. E proprio Spada, con un lancio preciso, pesca Palmacci per il tap-in: Carotenuto in uscita subisce il fallo dell’attaccante del Terracina. Al 5’ Marazza trattiene Corosiniti per i pantaloncini. Il tiro piazzato che ne scaturisce è teso e potente, ma Carotenuto è bravo nel bloccare a terra. Poco dopo, sempre su punizione, lo stesso Corosiniti prova la conclusione a rete, ma una cunetta di sabbia fa impennare il pallone a pochi metri dalla porta rossoblù. Al 9’ Stankovic si esibisce in una sforbiciata, al termine di un’azione corale del Terracina, ma la palla fa la barba al palo. All’11’ è proprio Spada a propiziare la rete di Frainetti, che corregge in rete un lancio millimetrico del portiere romagnolo. Allo scadere del primo tempo Marazza reclama un fallo di mano sull’intervento in extremis di Matteo Olleja per allontanare il pallone dalla propria area.

La seconda frazione si apre con Spada che tenta l’ace, ma Comello si oppone. Poco dopo Jordan conclude in rovesciata, fuori di poco. Ma al 5’ la squadra di Del Duca trova il raddoppio con Palmacci, che realizza da centrocampo su tiro piazzato. La Samb sfiora il gol poco dopo con Jordan, con la palla che si stampa sul palo alla sinistra di Spada. Al 10’ Palma guadagna e realizza un penalty in grado di riaprire la sfida. Poco dopo Andre impegna Spada. E’ il preludio alla rete del pareggio di Jordan. Terracina prova a reagire subito: la stoccata di Frainetti colpisce l’esterno del palo. Ci prova anche Palmacci in “bicicletta”, ma Comello respinge. In perfetto equilibrio si apre l’ultima frazione, ma dopo pochi istanti Andre firma il sorpasso con un bel colpo da sotto sul quale Spada non può nulla. Il vantaggio carica il team di De Lorenzo, ma il Terracina non molla ed al 3’ raggiunge la Samb con Carotenuto. I rossoblù si riportano avanti ancora con Andre e il vantaggio dura fino al 9’ con il rigore trasformato da Stankovic. All’11’ Corosiniti spedisce in rete ma nel calciare si scontra con Bruno Novo e l’arbitro annulla ravvisando il fallo. Si va all’extratime. Pronti, via e Jordan fa sibilare il pallone alla sinistra del portiere pontino. Subito dopo Corosiniti invita Stankovic all’acrobazia, ma il tiro sorvola la traversa. A 30 secondi dalla fine Bruno Novo s’inventa un gioco di prestigio, realizzando una rete straordinaria, quella che regala la Supercoppa 2015 alla Samb per la seconda stagione di fila.

Terracina-Sambenedettese 4-5 dts

 

TERRACINA: Spada, Ddi, Olleja M., D’Amico, Olleja S., Francois, Stankovic, Palmacci, Corosiniti, Carotenuto, Frainetti, Campominosi; All. Del Duca

HAPPY CAR SAMBENEDETTESE: Carotenuto, Pastore, Jordan, Marazza, Di Maio, Andre, Palma, Camilli, Bruno Novo, Addarii, Comello; All. Di Lorenzo

Arbitri: Balconi di Sesto San Giovanni e Marton di Mestre

Marcatori: 11’pt Frainetti (T), 5’st Palmacci (T), 10’st Palma (S) rig., 11’st Jordan (S), 1’tt Andre (S), 3’tt Carotenuto (T), 7’tt Andre (S), 9’tt Stankovic (T) rig., 2’et Bruno Novo (S)

Ammoniti Marazza, Comello e Andre (S), Carotenuto, Stankovic e Frainetti (T)
(Fonte: Corsport)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy