Il Pordenone guarda oltre De Cenco: Berrettoni e quarto posto

Il Pordenone guarda oltre De Cenco: Berrettoni e quarto posto

Il Pordenone ha ceduto De Cenco, ma non si è fatto trovare impreparato e ha chiuso per Berrettoni. Intanto Lovisa strizza l’occhio al quarto posto

Commenta per primo!

L’addio di Caio De Cenco per il Pordenone vuole essere indolore, per questo la società è andata forte su Berrettoni dell’Ascoli, uno che ha un bagaglio d’esperienza importante e che darà una mano ai neroverdi oramai lanciamissili in classifica. «Darà esperienza – confida Mauro Lovisa a Il Gazzettino – al nostro reparto avanzato. Anche se  dovrà sgomitare per trovare posto: Cattaneo, Filippini, Finocchio e Valente stanno facendo bene, Strizzolo sta crescendo e Martignago è in recupero. Ho parlato con lui e capito che è una brava persona. È questo che noi cerchiamo, uomini prima ancora che giocatori».

Ma Lovisa non si ferma qui, il quarto posto sembra alla portata del Pordenone: «Può diventarlo, proprio perché stiamo lavorando di gruppo. Società come Cittadella e Alessandria sono superiori a tutti e in tutto. Più attrezzate di noi a livello di organico sono anche Pavia, Reggiana e Bassano. Il nostro valore aggiunto è Tedino, con tutto il suo staff»

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy