La Triestina non va oltre il pari. Pordenone lontano

La Triestina non va oltre il pari. Pordenone lontano

Il fortino ospite scricchiola più volte ma regge, l’Unione impatta 0-0 con il Sudtirol

di Redazione

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 – FC SUDTIROL 0-0  (P.T. 0-0)

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (3-4-1-2): Offredi; Codromaz (68’ Bolis), Malomo, Lambrughi; Bariti (75’ Formiconi), Coletti, Maracchi (46’ Steffè), Frascatore; Beccaro (68’ Costantino), Procaccio (46’ Petrella), Granoche.  A disp: Boccanera, Matosevic, Libutti, Pizzul, Mensah, Gubellini, Pedrazzini.  All. Massimo Pavanel

FC SUDTIROL (3-5-2): Nardi; Della Giovanna (46’ Pasqualoni), Vinetot, Casale; Tait, Morosini, Berardocco (52’ De Rose), Fink, Fabbri; Turchetta, Romero (68’ De Cenco).  A disp: Ravaglia, Antezza, Lunetta, Mazzocchi, Mattioli, Oneto, Romanò.  All. Paolo Zanetti

ARBITRO:  Camplone (Pescara)   ASSISTENTI: Ruggieri (Pescara) e Basile (Chieti)

NOTE: Serata fresca ma gradevole, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Pasqualoni, Vinetot (Su), Bolis, Steffè (Ts) per gioco falloso. Recupero: 1’ e 4’.

 

Il turno infrasettimanale di campionato vede l’Unione affrontare il secondo impegno casalingo consecutivo, ospitando al “Rocco” il Sudtirol, compagine storicamente ostica per i colori alabardati. Qualche modifica rispetto all’undici che ha sconfitto il Monza sabato pomeriggio, cambiamenti non solo a livello di uomini ma anche tattici. Codromaz va a formare un pacchetto difensivo a tre con Malomo e capitan Lambrughi, mentre le corsie vengono presidiate da Frascatore e Bariti, con Coletti e Maracchi in mediana. Davanti la coppia Granoche-Procaccio, con Beccaro a suggerire tra le linee.

Subito Triestina attiva sulla destra con Bariti, cross dopo appena 1’ nel cuore dell’area con stop e girata di Granoche a colpo sicuro, la schiena di un difensore impenna la traiettoria e Nardi blocca in presa alta. Ancora Bariti nel vivo dell’azione al 6’, raccoglie un cross sul secondo palo e appoggia per Maracchi, il destro piazzato dal limite del centrocampista termina alto, gli applausi del “Rocco” per il buon avvio alabardato restano. Poco prima del quarto d’ora ancora Triestina e ancora lungo l’out di destra, stavolta è Maracchi a centrare teso, Granoche stacca di testa mettendo di poco alto. Al 17’ prima sortita ospite con un’incornata imprecisa di Romero su centro di Turchetta dalla destra. Capovolgimento di fronte e due corner consecutivi per l’Unione, sul secondo Malomo frana terra in area dopo una spinta, per Camplone si può proseguire. E’ un monologo alabardato ma la situazione non si sblocca, al 25’ ci prova di testa Frascatore su cross di Maracchi, la conclusione è però debole e Nardi blocca senza patemi. Dopo una sortita di Vinetot da corner facilmente parata da Offredi, ci riprova Coletti da fuori area al 31’, Nardi controlla in due tempi. Ancora Unione al 35’ e nuovamente dalla media distanza stavolta con Procaccio, Nardi è ancora attento.   Il finale è ancora di marca giuliana, arembante e con pressione costante, interrotto solo da una fiondata pericolosa di Fink dalla media distanza al 45’, Offredi è sulla traiettoria che sibila di poco a lato alla sua sinistra. Si va al riposo a reti inviolate, Triestina padrona del campo e del gioco per larghi tratti, il fortino altoatesino scricchiola diverse volte ma resiste.

Si torna in campo e nella Triestina vengono inseriti Steffè e Petrella per Procaccio e Maracchi, mentre negli ospiti Pasqualoni prende il posto di della Giovanna. Prima chance per gli altoatesini al 2’, movimento spalle alla porta di Romero con sinistro rasoterra centrale, Offredi controlla. Al 7’ secondo cambio ospite, con De Rose che subentra a Berardocco. Una ripresa più bloccata si accende al 18’, Beccaro verticale per Granoche, destro messo in corner dalla decisiva chiusura di un difensore. Sull’angolo ci prova Beccaro al volo con Nardi che controlla in presa. 2’ più tardi è incredibile la chance sul sinistro di Beccaro, messo a porta sguarnita da un gran lavoro di Granoche, il suo piatto sinistro si spegne incredibilmente a lato. Lo stesso Beccaro cede il posto subito dopo a Costantino, mentre Bolis sotituisce Codromaz, negli ospiti De Cenco subentra a Romero. Al 25’ subito Bolis al tiro, destro dalla media potente ma centrale, Nardi blocca. Al 29’ ancora Nardi, stavolta prodigioso nel togliere da sotto la traversa un destro fiondato di Coletti dai trenta metri. Si arriva alla mezz’ora e nella Triestina entra Formiconi per Bariti, mentre poco dopo negli ospiti entrano Antezza e Mazzocchi per Morosini e Turchetta. Il finale è un forcing alabardato con diversi palloni messi dentro e Nardi a fare sempre buona guardia, subentra la stanchezza e con essa un po’ di lucidità in meno, gli ospiti dopo aver impostato una gara per portare via un punto dal “Rocco” ottengono l’obiettivo, frenando la corsa dell’Unione che dalla sua mantiene la seconda piazza e prolunga la striscia positiva di risultati, uscendo tra gli applausi del proprio pubblico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy