Morte Zuccheri: Arrivano i primi indagati

Morte Zuccheri: Arrivano i primi indagati

Le indagini per la morte di  Fabio Zuccheri, morto in campo durante il primo allenamento a Sevegliano, hanno portato la Procura di Udine in Liguria, a Vado Ligure (dove Zuccheri ha giocato): qui sono stati notificati decreti di perquisizione e di sequestro e la prima delle due informazioni di garanzia finora scritte nei confronti di altrettanti indagati. L’accusa mossa dal pm Andrea Gondolo è di omicidio colposo.

Zuccheri nell’agosto scorso aveva superato tutte le visite mediche all’ “Olos” di Savona, ottenendo il certificato di un anno, che avrebbe dovuto essere rinnovato questa stagione dal Sevegliano.
Il dottor Caviglione è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo, al pari di un altro medico settantenne udinese.

Come detto, intanto, la prossima settimana avverrà l’autopsia, da qui si avranno nuove risposte per capire il perché di una morte per un ragazzo di 20 anni. La Procura ha una sola domanda: si poteva evitare?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy