Pordenone a Teramo per intimorire il Venezia

Pordenone a Teramo per intimorire il Venezia

Mentre non si placano le polemiche tra Tacopina e il Pordenone, i Ramarri sono impegnati a Termao per il recupero: anche da quelle parti si protesta per la scelta della data, ma i ragazzi di Tedino sto carichi perché sanno che il Venezia li teme e vogliono rosicchiare punti

Commenta per primo!

Il Pordenone ha la possibilità di risalire la classifica e riavvicinare il Venezia (che teme i Ramarri più di ogni altra contendente). Mercoledì, infatti, c’è il recupero col Teramo, mentre dalla Laguna il presidente  Joe Tacopina, ribadisce maliziosamente che  «10 punti di vantaggio del Venezia sul Pordenone» siano eloquenti. Balle, perché vincendo a Termao i ragazzi di Tedino andrebbero a meno sette, tutto aperto.

Ma anche a  Teramo si protesta per il il calendario e la scelta di disputare di mercoledì il recupero. Mister Guido Ugolotti, come riporta il Messaggero Veneto non ha peli sula lingua:  «Tornare in campo mercoledì? Un’assurdità. Il Pordenone, così, ha avuto un giorno in più per recuperare. Se consideriamo che noi avevamo giocato lunedì scorso a Fano e l’Altoadige  sabato a Reggio Emilia, è la seconda volta consecutiva che affrontiamo avversari più riposati di noi. Bisognerebbe farci caso in un momento così importante della stagione».

A Pordenone queste voci nemmeno arrivano, tutti concentrati solo su una cosa: risalire la china e tornare a far ancora più paura al Venezia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy