Pordenone: Con la Pro Patria scatta l’ora di Berrettoni? Tedino intanto predica concentrazione

Pordenone: Con la Pro Patria scatta l’ora di Berrettoni? Tedino intanto predica concentrazione

La Pro Patria, ultima, arriva al Bottecchia contro un Pordenone che sta volando: mister Tedino predica umiltà e concentrazione, intanto per la formazione scalpita Berrettoni che potrebbe giocare al posto di Filippini

Commenta per primo!

Sulla carta la partita che attende il Pordenone contro la Pro Patria, ultima, sarebbe senza storia. Ma le partite, come insegna Bruno Tedino, non si vincono sulla carta, ma sul campo. “Per restare a questi livelli bisogna continuare a fare quello che abbiamo fatto finora senza nessun calo, con la nostra solita umiltà: se così sarà quest’anno potremmo toglierci tante soddisfazioni. Con la Pro Patria serve partire concentrati, è squadra completamente diversa da quella incontrata all’andata e verrà al Bottecchia agguerrita. Quindi servono ritmi alti, concentrazione e cercare di sbloccare la gara il primo a possibile, perché loro sono una squadra tosta”

Per quanto concerne la formazione il 4-3-3 ha qualche dubbio davanti, con Berrettoni che scalpita. In porta è certo Tomei; in difesa Boniotti, Stefani, Pasa, e Talin; in mediana Mandorlini, Pederzoli e Buratto; davanti Filippini se la gioca appunto con Berrettoni per un  posto accanto a Strizzolo e Cattaneo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy