Pordenone: Il nodo allenatore

Pordenone: Il nodo allenatore

In attesa di capire come si svilupperà il discorso sul ripescaggio, Mauro Lovisa deve scegliere l’allenatore del Pordenone 2015/16. Chiaro che la categoria dove giocheranno i ‘Ramarri’ avrà un peso, ma è altrettanto vero che non si può attendere l’ultimo minuto per fare una scelta così delicata.
Non c’è ancora l’ufficialità, ma è chiaro  tutti che il matrimonio con Fabio Rossitto stia per finire. L’eroe della rimonta, purtroppo terminata con la gara col Monza, non verrà confermato.
Al suo posto varie candidature, anche se di concreto non c’è ancora nulla. Daniele Pasa ha apprezzato che si sia fatto il suo nome, ma non ha ricevuto offerte.
Piace molto  il tecnico della Primavera del Torino, Moreno Longo, operazione però non facile in caso di Serie D, più percorribile in caso di Lega Pro.
In quarta serie il nome più gettonato è quello di Giuseppe Magi, ex Maceratese per cui già con esperienza.
Nomi per adesso, perché il nodo ripescaggio sta influendo anche  sulla scelta tecnica, ma fino a luglio difficilmente si capirà se il Pordenone può davvero puntare alla Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy