Pordenone, il secondo posto da mantenere

Pordenone, il secondo posto da mantenere

Playoff in tasca, ma secondo posto da tenere stretto. Il Pordenone a oggi giocherebbe al Bottecchia con la Casertana al primo turno finale. Lovisa: ” Hanno formato un gruppo fantastico e lottano non per l’ingaggio individuale, ma tutti uniti per la soddisfazione comune “

Commenta per primo!

Il Pordenone guarda alle ultime due gare di campionato con la tranquillità dei playoff matematicamente raggiunti. Ma in casa neroverde c’è la volontà ferrea di mantenere il secondo posto. Ad oggi consentirebbe di affrontare al Bottecchia la Casertana in gara secca. Un vantaggio giocare in casa dive l’entusiasmo sta salendo settimana dopo settimana. In oltre 1000 tifosi hanno festeggiato l’approdo ai playoff sulle rive del Noncello, in città la febbre per la squadra di Tedino sale.

Intanto Mauro Lovisa parla anche di premio in caso di promozione in B. «Ovvio che ci sarà, ma la ricompensa più grande per Stefani e compagni – afferma a Il Gazzettino  – sarebbe la conferma per un altro anno a Pordenone. Dove potrebbero stare meglio? In realtà-, la scorsa estate quando discutemmo gli ingaggi nessuno voleva sentir parlare di premio-salvezza. Tutti puntavano alto. Quindi per tanti i premi sono già stabiliti. Certo, se dovesse arrivare la B, sarebbero di sicuro ritoccati. Non credo però che questo aggiunga ulteriori stimoli per Tedino, il suo staff e tutti questi ragazzi. Hanno formato un gruppo fantastico e lottano non per l’ingaggio individuale, ma tutti uniti per la soddisfazione comune di arrivare dove nessuno in estate, a parte me, pensava potessero mai giungere».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy