Pordenone, Lovisa: Non ci indeboliremo, anzi ci rafforzeremo

Pordenone, Lovisa: Non ci indeboliremo, anzi ci rafforzeremo

In casa Pordenone torna l’ottimismo dopo la magnifica vittoria a Cuneo. Intanto incombe il mercato e De Cenco piace…Ma Re Lovisa garantisce per tutti

Commenta per primo!

Il Pordenone, seppur privo di otto elementi, è riuscito ad espugnare il campo del Cuneo, la squadra più in forma fino a domenica. Merito di un gruppo solido e di un gioco interpretato al meglio da tutti gli elementi della rosa. Il lavoro di Bruno Tedino è evidente e ora che si è ripresa la marcia, torna anche l’ottimismo verso una classifica corta e che vede i Ramarri sempre rivolti verso l’alto. « – afferma Mauro Lovisa a Il Gazzettino -. perché  il successo è stato ottenuto in situazione di forte emergenza, con tanti assenti e dopo due sconfitte. Delle quali, per altro, una sola meritata: quella con il Cittadella. Un’altra battuta d’arresto – spiega Lovisa – avrebbe potuto avere qualche conseguenza a livello psicologico. Invece i ragazzi hanno ottenuto un grande risultato con caparbietà e intelligenza. È una vittoria di gruppo, la conferma che il confine fra titolari e seconde linee è sottilissimo».

Inevitabile, però, pensare a come sarà il Pordenone dopo gennaio, quando a mercato concluso qualcuno potrebbe essere partito e il nome più cercato è quello di De Cento: «Io non vorrei – continua Lovisa – parlare già di mercato. Arrivano però canti di sirene da club di serie B per Caio De Cenco. Lo sta seguendo da un paio di mesi anche l’Empoli. Noi  non mandiamo via nessuno. Ugualmente però non tratteniamo nessuno contro la sua volontà. Se Caio è contento di stare qui siamo contenti anche noi. Se vuole andare via non lo fermeremo. In tal caso però – garantisce il presidente – prenderemo un altro attaccante di peso come lui. Non indeboliremo il Pordenone. Anzi: senza fare pazzie, eventualmentre, lo rinforzeremo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy