Pordenone: Manca solo il sì della Lega, poi si torna tra i Pro

Pordenone: Manca solo il sì della Lega, poi si torna tra i Pro

Commenta per primo!

Ultimi giorni d’attesa per il Pordenone, che al 99 per cento giocherà in Lega Pro (lasciare sempre una possibilità aperta con questo calcio è d’obbligo).
Venerdì 17 alle 13 (i scaramantici stiano in disparte) la FIGC ufficializzerà le squadre non ammesse, ma soprattutto confermerà i criteri per il ripescaggio. All’ordine del giorno in consiglio: ricorsi avverso non concessione delle Licenze Nazionali per l’ammissione ai Campionati Professionistici 2015/2016; criteri per la sostituzione di società non partecipanti ai campionati professionistici a seguito di decisioni degli organi di giustizia sportiva; nomine di competenza; modifiche regolamentari; date attività agonistica ufficiale stagione sportiva 2015/2016 per i Campionati Nazionali.

Una volta fatto questo passo, il Pordenone avanzerà ufficialmente la richiesta per essere riammesso in Lega Pro. Saranno una decina i posti liberi, per cui c’è spazio per muoversi.
L’intenzione della società è quella di adempiere a tutti gli obblighi richiesti, in modo da regalare a Tedino e compagni la certezza della categoria il prima possibile. La stagione dei Ramarri  comincerà il 24 mentre il 26 ci sarà la partenza per Arta Terme.
Il 27 potrebbe essere la data in cui la Figc darà il via libera al Pordenone.

E sul mercato dopo De Agostini si attendono altri colpi:  Talin e Valente del Legnago sono i primi obiettivi, mentre è dato vicinissimo anche Andrea Cosner della Virtus Vecomp.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy