Pordenone, rocambolesco 3-3 in casa

Pordenone, rocambolesco 3-3 in casa

Il Pordenone non va oltre al pari col Santarcangelo in una partita dalle molte emozioni

Commenta per primo!

Pari a dir poco rocambolesco per il Pordenone contro il Santarcangelo.  Pordenone (secondo in classifica) reduce dal ko di Bassano, Santarcangelo (-3 dai neroverdi) dalla vittoria sul Lumezzane. In Gradinata alcune centinaia di ragazzi dei Settori giovanili della città e dei comuni limitrofi.

Gara subito molto tattica. Al 29′ vantaggio del Santarcangelo. Merini in pressing su Tomei: palla rubata e toccata per Cesaretti, che insacca da distanza ravvicinata. Al 40′ il pari neroverde. Sugli sviluppi di un angolo calciato da Burrai, Berrettoni recupera palla e manda sul fondo Pellegrini. Cross del terzino destro e a centro area svetta Ingegneri che di testa insacca sotto la traversa.
Nella ripresa al 5′ Santarcangelo nuovamente in vantaggio. Su respinta di Tomei Merini insacca alle spalle del portiere che nel tentativo di estremo salvataggio si infortuna. Il Pordenone preme e al 38′ il rigore procurato da Cattaneo e trasformato da bomber Arma, che segna così il suo ottavo centro in campionato.
Ma le emozioni non sono finite: al 30′ in mischia trova il guizzo ancora Cesaretti: Pordenone-Santarcangelo 2-3.
Non è finita: al 40′ colpo di testa di Misuraca sotto l’incrocio lontano. Primo con con la maglia del Pordenone per il centrocampista. Pordenone-Santarcangelo 3-3

Emozioni forti dunque al Bottecchia, ma anche tanti errori di troppo per un pari che mostra luci e ombre sulle quali certamente in settimana Tedino lavorerà.

OL: pt 29′ Cesaretti, 40′ Ingegneri; st 5′ Merini, 28′ Arma (rig.), 30′ Cesaretti, 40′ Misuraca.
PORDENONE (4-4-2): Tomei (st 6′ D’Arsiè); Pellegrini (st 33′ Pietribiasi), Ingegneri, Stefani, Semenzato; Martignago, Misuraca, Burrai, Azzi; Berrettoni, Arma. A disp.: De Agostini, Suciu, Marchi, Parodi, Cattaneo, Broh, Raffini, Gerbaudo. All. Tedino.
SANTARCANGELO (3-5-2): Nardi; Oneto, Adorni, Sirignano; Posocco, Danza, Dalla Bona, Carlini, Rossi; Cesaretti, Merini (st 25′ Ungaro). A disp.: Santini, Paramatti, Ronchi, Gulli, Rondinelli, Valentini, Alonzi, Cori, Mancini, Battistini. All. Marcolini.
ARBITRO: D’Apice di Arezzo. Assistenti: Zambelli di Finale Emilia e Pappalardo di Parma.
NOTE: ammoniti Ingegneri, Oneto, Semenzato, Danza e Sirignano. Angoli 6-3. Recupero: pt 2′; st 5′. 1.400 spettatori. Incasso complessivo 11.000 euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy