Pordenone, salda la collaborazione con l’Udinese

Pordenone, salda la collaborazione con l’Udinese

Mauro Lovisa conferma l’intenzione di collaborare con l’Udinese e conferma soprattutto le ambizioni: “In B vogliamo arrivare entro 3 anni da oggi”

Commenta per primo!

La stagione del Pordenone sotto la lente, ma anche l’immediato futuro con ambizioni confermate. Il presidente Mauro Lovisa non si tira indietro, il suo progetto è chiaro: vuole tentare di nuovo la scalata verso la serie B, magari anche con l’appoggio dell’Udinese: «Sì, faremo maturare qualche giovane bianconero (Magnino tra i primi della lista, ndr), anche se è ancora aperta la collaborazione con la Juventus. Probabilmente firmeremo un accordo di collaborazione e da Udine potrebbero arrivare giovani interessanti. Avremmo potuto giocare il ritorno delle semifinali playoff al Friuli, l’Udinese non ci avrebbe fatto pagare, ma abbiamo rifiutato perché vogliamo giocare di fronte ai nostri tifosi. Con Pozzo il rapporto è ottimo».

Proprio lo stadio sarà un tema caldo nei prossimi mesi:  «Serve un incontro con le istituzioni perché c’è bisogno di un nuovo impianto».

Infine lo sguardo è su Tedino, il manager all’inglese che Lovisa ha incoronato ufficialmente: «Non ha senso ingaggiare un direttore sportivo quando c’è un professionista così competente  come il nostro mister. Sarà un campionato molto difficile, ma io sono fiducioso perché lo staff è il nostro punto di forza.  La prossima Lega Pro, viste le squadre retrocesse e anche le promosse dalla Lega D  sarà una B2.  Ma in B vogliamo arrivare entro 3 anni da oggi».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy