Pordenone sogna, Tedino: “Saremmo sciocchi a non essere contenti”

Pordenone sogna, Tedino: “Saremmo sciocchi a non essere contenti”

Il Pordenone vola al quarto posto in attesa delle altre sfide. Dopo la vittoria col Mantova mister Tedino è soddisfatto, ma predica ancora calma

Commenta per primo!

Il Pordenone aggancia momentaneamente il quarto posto in classifica: ma al di là di questo è la maturità raggiunta dalla squadra di tedino a far pensare che il bello deve ancora cominciare. Sulle sponde del Noncello nessuno lo dice, ma c’è tanta voglia di sognare la B: sarebbe un’impresa epica, al di là di ogni immaginazione, visto che solo sette mesi fa i neroverdi erano in Serie D in attesa di sapere se potevano essere ripescati.

Oggi sono lassù, dove osano le aquile e il merito va ai giocatori, al club e soprattutto al tecnico che ha dato un’impronta decisiva: «Il quarto posto? Non vuol dire nulla – taglia corto Bruno Tedino -.  Sarebbe comunque da sciocchi non essere contenti. Stiamo facendo veramente buone cose. Difficile vedere un tempo con tanta qualità come quello giocato col  Mantova.  Nel secondo tempo siamo stati meno brillanti, ma più intelligenti. Berrettoni? È un giocatore importante e raffinato con qualità importanti che aumenterà il nostro grado di pericolosità». E in queste condizioni è impossibile non sognare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy