Pordenone, Tedino: “Conserviamo le cose positive, ma se non miglioriamo i dettagli non cresciamo”

Pordenone, Tedino: “Conserviamo le cose positive, ma se non miglioriamo i dettagli non cresciamo”

“Mi disturba parecchio che tra grande impegno e voler vincere vi sia una sottile differenza nell’attenzione ai particolare”

Commenta per primo!

Il Pordenone esce dalla Coppa Italia di Pro, ma non manca qualche rimpianto per mister Tedino:  «Obiettivamente la squadra ha profuso un impegno molto importante – le parole riportate da Il Gazzettino – e abbiamo pure accarezzato il sogno di passare il turno di coppa. Mi disturba parecchio – aggiunge – che tra grande impegno e voler vincere vi sia una sottile differenza nell’attenzione ai particolare. In questo siamo mancati. Con una disattenzione grave abbiamo perso la partita, dopo 120′ di prestazione positiva. Non sono certo contento di aver perso».

Ora il campionato: «Resta quello. Per stare lassù, però, bisogna migliorare l’attenzione per fare sostanza. Non guardo in faccia nessuno, se uno merita gioca altrimenti no. Tra la partita con il Santarcangelo e oggi abbiamo preso un tiro in porta e preso gol. Di essere bravini non mi interessa, voglio che si lotti al 101 per cento su ogni pallone e in tutte le sfide. Sabato sarà un’altra battaglia in casa del Sudtirol. Conserviamo le cose positive, ma se non miglioriamo i dettagli non cresciamo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy