Pordenone, Tesser: “C’è grande rammarico”

Pordenone, Tesser: “C’è grande rammarico”

“C’è grande rammarico. Ma la prestazione e la mentalità dimostrata sono importanti: hanno dato il loro contributo ragazzi che avevano giocato molto poco. Alcuni sono stati impiegati forzatamente fuori ruolo”.

di Redazione

Dopo il pari con il Renate in casa Pordenone non mancano le recriminazioni per un pari che non soddisfa a pieno per quanto visto in campo.

MISTER ATTILIO TESSER

“Stava maturando una vittoria pesante e meritata. Non era semplice considerando che abbiamo perso i due centrali difensivi nel riscaldamento. In carriera non mi era mai successa una situazione simile. Anche a livello mentale, per la squadra e per chi è entrato, una difficoltà in più. Invece abbiamo fatto una prova molto positiva, sempre attenta. Una plauso particolare a Vogliacco, che finora aveva giocato solo 10 minuti a Verona. Abbiamo avuto diverse occasioni per raddoppiare, mentre Bindi non ha fatto una parata”.

“C’è grande rammarico. Ma la prestazione e la mentalità dimostrata sono importanti: hanno dato il loro contributo ragazzi che avevano giocato molto poco. Alcuni sono stati impiegati forzatamente fuori ruolo”.

“In fuorigioco il gol del Renate? Questione di centimetri, spero solo che la terna abbia avuto la certezza della posizione regolare di De Sena. Perché è stata una valutazione decisiva. Ormai indietro non si torna. Guardiamo avanti, alla trasferta di Fermo. Ci sarà da lottare e soffrire, come i nostri ragazzi hanno sempre dimostrato di saper fare. Sperando di recuperare gli infortunati”.

ALESSANDRO VOGLIACCO

“Esordio da titolare non previsto? Fa parte del mestiere farsi trovare pronti. Mi son sempre allenato bene, per sfruttare al meglio ogni occasione. Dispiace per gli infortuni dei miei compagni, dal canto mio ho cercato di dare il massimo”.

“Abbiamo fatto di tutto per portare a casa la partita. Ci stavamo riuscendo meritatamente. Purtroppo è arrivato il pareggio proprio nel finale, su questo episodio dubbio. Sicuramente è stata una partita tosta”.

“La squadra è molto unita e ognuno dà il suo contributo quando chiamato in causa. Il Pordenone c’è sempre, lo dimostra giornata dopo giornata: sono orgoglioso di far parte di questo grande gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy